Coldiretti lancia UeCoop: quattromila cooperative insieme contro la crisi VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 12 giugno 2013 – Un nuovo modello di sviluppo sostenibile con l’obiettivo di alimentare una forma di rappresentanza nella quale alla “verticalità” dei settori si sostituisce l’”orizzontalità” dei territori, questa la mission di UeCoop, l’associazione denominata Unione europea delle cooperative, promossa dalla Coldiretti alla quale aderiscono oltre quattromila cooperative che operano in tutte le Regioni e in tutti e 14 i settori dell’albo competente, dal lavoro all’edilizia fino all’agricoltura. UeCoop nasce come una rappresentanza meno corporativa ed individualista capace di rivolgersi alla gente, alle comunità, di capire e aprirsi al mondo. uecoop2

A presentare, in conferenza stampa, la sua fase di start up presidente Nazionale di Coldiretti e di UeCoop,  Sergio Marini. “UeCoop nasce per volontà di tanta gente che crede nel ruolo della cooperazione e nei valori forti di solidarietà, sussidiarietà e sostenibilità. Mette al centro delle proprie azioni  persona e territori, capitale umano e sociale, ricchezze naturali e culturali, risorse uniche del nostro Paese. E’ questa ‘Italia che fa l’Italia’ dove crescita e qualità della vita, lavoro e giustizia sociale, dimensione globale e identità territoriale potranno convivere in una rinnovata stagione di democrazia e pluralismo.

Una rappresentanza dunque meno corporativa ed egoista e  capace di rivolgersi alla gente, alle comunità, di capire e aprirsi al mondo”, ha sottolineato Marini. Uecoop rappresenta una svolta positiva anche per le filiere del Lazio, come ha dichiarato David Granieri, presidente di Coldiretti Roma e Lazio. Presenti alla conferenza le cooperative che partecipano al progetto.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Cronaca:

Di troppi dati si muore, l’allarme del Censis attacca i sondaggi a valanga VIDEO

Allarme Confartigianato: nel 2013 tassazione record a 53,4% del Pil VIDEO

Scoperti 40 falsi ciechi a Roma e Provincia. Erano invalidi solo per l’Inps VIDEO

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.