Comunali, Alzetta “ineleggibile” per “incandidabilità accertata”: parte il ricorso. Ed è polemica VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 14 giugno 2013 – “Incandidabilità accertata”. Con questa motivazione, l’ufficio elettorale centrale ha comunicato che l’ex consigliere comunale di Action, Andrea Alzetta, meglio conosciuto come Tarzan, rieletto nelle liste di Sel nell’ultima tornata elettorale, non sarà ammesso in aula Giulio Cesare perché su di lui pende una condanna penale a seguito della pena a due anni riportata da Alzetta nel 1996 per scontri sotto il Parlamento contro il massacro della moschea dell’AQSA del 1990 a Gerusalemme. A questo provvedimento Alzetta ha risposto con un ricorso e ne ha presentato i motivi in una conferenza stampa in Piazza del Campidoglio. alzetta

Secondo il consigliere comunale uscente il decreto legge 235/2012, cosiddetto “Anticorruzione”, “è inapplicabile, in quanto prevede l’incandidabilità per chi abbia riportato condanne per un periodo di tempo tre volte superiore al periodo della condanna”. Alzetta si è sempre fatto portavoce di lotte sociali, dal diritto all’abitare e la lotta per l’acqua pubblica a quelle per contrastare la precarietà lavorativa. Solidarietà da molti politici e consiglieri comunali tra cui Imma Battaglia, che subentrerà al suo posto. Ad appoggiarlo molta gente comune che ha votato Alzetta durante le ultime amministrative.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Roma Capitale:

Alemanno si arrende: adesso punta su un’opposizione seria e costruttiva VIDEO

Ignazio Marino si insedia in Campidoglio e lo fa in sella alla sua bici VIDEO

Ignazio Marino sindaco, le proposte dei cittadini e le critiche contro l’ex Alemanno VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.