L’Atac non paga 50 mln a Cotral, salta 14esima dipendenti in piazza per protestare

3

GUARDA IL VIDEO

(MeridianaNotizie) Roma, 01 luglio 2013 – Una decina di dipendenti Cotral hanno protestato davanti la sede dell’Atac su via Prenestina a causa della mancata erogazione della quattordicesima mensilità, la cui scadenza risale al 24 giugno. La società ha, infatti, contratto con i suoi dipendenti un debito di 8-10 milioni di euro a causa dell’appropriazione indebita, da parte di Atac, dei fondi derivanti dalla vendita di titoli di viaggio Metrebus per un valore di 50 milioni di euro. “Ritengo che sia una vergogna non pagare le quattordicesime ai dipendenti”, ha affermato Giovanni Libanori, consigliere di amministrazione Cotral Spa. L’ultimo pagamento di Atac risale a gennaio e riguarda la mensilità di dicembre 2012, mentre per il 2013 la Cotral Spa non avrebbe ancora incassato nulla. Per cercare di risanare la situazione con Atac Spa l’Azienda del trasporto extraurbano ha chiesto l’aiuto anche del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e del neo sindaco di Roma Ignazio Marino. Zingaretti, da parte sua, si è già impegnato a erogare entro il 30 settembre un finanziamento di 32 milioni di euro per ripianare i debiti e risanare l’azienda Cotral Spa.  protesta-cotral

Libanori ha chiesto un incontro con il direttore di Atac Antonio Cassano e davanti al suo rifiuto ha promesso di non arrendersi e di continuare a dare battaglia: “È una cosa che ho voluto fare nell’interesse dei dipendenti, che ogni giorno vengono messi su mezzi che hanno più di qualche problema e con stipendi da terzo mondo. Trovo – continua Libanori – che la scelta del direttore generale di Atac Antonio Cassano di non riceverci oggi sia un ulteriore atto di assoluta arroganza da parte dell’azienda. Dice di avere una riunione e di voler ricevere solo l’amministratore delegato di Cotral Surace. Non si abbassa al livello di un consigliere di amministrazione, ma sappia però che questo consigliere andrà avanti con ulteriori iniziative per la tutela dei lavoratori e per risolvere questo annoso problema. Se tra una settimana non ci daranno i soldi verrò ad incatenarmi, poi vediamo se mi riceveranno”. Non hanno partecipato alla manifestazione né i sindacati né i vertici aziendali. In seguito, Domenico De Vincenzi, presidente della Cotral Spa, ha dichiarato che “la quattordicesima mensilità sarà pagata a tutti i dipendenti il prossimo 8 luglio, così come stabilito con la delibera approvata nell’ultimo cda”.

Il servizio di Antonella D’Angelo

Altre videonews su Cronaca

Aldo Busi alla Ravetto: “invidiosa perchè nessuno ti ha mai chiesto di calare le mutande”

Imprenditore 81enne spara e uccide un rapinatore, fermati i due complici

Gay Pride New York, Lady Gaga canta l’inno nazionale americano

Print Friendly, PDF & Email
Share.