Muore star 31enne di Glee per overdose. Era nel tunnel della droga dai 19 anni

3

GUARDA IL VIDEO

A giugno 2011 aveva confessato i suoi dolorosi trascorsi con droga e alcool, raccontando che aveva cominciato a fumare droghe leggere a 13 anni e che a 16 era incappato in “problemi seri”

(MeridianaNotizie) Roma, 15 luglio 2013 – Giovane, bello, di successo e innamorato della sua Lea Michelle, compagna sul set e nella vita. Cory Monteith, una delle star di ‘Glee’, la serie tv popolarissima anche trcory-monteith-e-lea-michelea le adolescenti italiane, e’ stato ritrovato morto in un hotel di Vancouver. La polizia canadese non ha fornito alcun altro dettaglio, ma l’attore 31enne aveva problemi di dipendenza.

A giugno 2011, in un’intervista al settimanale Parade, aveva confessato i suoi dolorosi trascorsi con droga e alcool, raccontando che aveva cominciato a fumare droghe leggere a 13 anni e che a 16 era incappato in “problemi seri”: “Sono fortunato per tante cose, sono fortunato di essere ancora vivo”. Ad aprile era entrato volontariamente in una clinica per disintossicarsi, ma provava a uscire dal tunnel da quando ne aveva 19. Nel telefilm, interpretava il ruolo dell’eterno fidanzato di un’altra delle star del ‘glee club’, Rachel Berry, interpretata da Lea Michele. I due, seguendo le orme degli accadimenti sul piccolo schermo, erano diventati coppia anche nella vita vera.

Altre videonews di Cultura

Il portale Roma&Più cambia veste, più visibilità turistica per i comuni della provincia

Parmitano va a “fare due passi”, è il primo italiano a spasso nello spazio

Al Mart lo sguardo “inumano” di Antonello Da Messina unisce il rinascimento all’arte contemporanea

Print Friendly, PDF & Email
Share.