Trovate tre Super-Terre che potrebbero ospitare la vita

0

GUARDA IL VIDEO

(MeridianaNotizie) Roma, 1 luglio 2013 – Nelle vicinanze della Terra, a soli 22 anni luce dal nostro sistema solare, ci sono tre pianeti che potrebbero ospitare forme di vita. Sono rocciosi come il nostro pianeta e un po’ piu’ grandi, tanto da essere chiamati ‘Super Terre’. Si trovano nella cosiddetta ‘zona abitabile’ ossia sono alla distanza ideale dalla loro stella per poter avere acqua allo stato liquido in superficie e, forse, forme di vita. La scoperta, pubblicata sulla rivista Astronomy & Astrophysics, si deve ad un gruppo di ricerca internazionale che ha utilizzato i telescopi dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso).

”Trovare tre pianeti di piccola massa nella zona abitabile di una stella e’ una grande emozione!”, osserva Mikko Tuomi, dell’universita’ britannica di Hertfordshire, che ha coordinato la ricerca con Guillem Anglada-Escude’, dell’universita’ tedesca di Goettingen. Per un altro degli autori, Rory Barnes, dell’universita’ di Washington, ”il numero di pianeti potenzialmente abitabili nella nostra galassia e’ molto maggiore, se ci possiamo aspettare di trovarne molti intorno a ciascuna stella di piccola massa. Invece di guardare dieci stelle per cercare un singolo pianeta abitabile, sappiamo ora che possiamo guardare una sola stella e trovarne parecchi”. super terre

Le tre super-Terre fanno parte del sistema di sei pianeti che ruota intorno alla stella Gliese 667C: e’ il primo sistema planetario nel quale la zona abitabile e’ ‘al completo’, ossia del tutto popolata da pianeti. Nota da tempo agli astronomi, la stella ha una massa confrontabile a quella del Sole (e’ piu’ grande di poco piu’ di un terzo) ed e’ la piu’ debole di un sistema di tre stelle chiamato Gliese 667, nella costellazione dello Scorpione. Questo significa che ognuno dei tre pianeti della zona abitabile potrebbe avere tre soli. Uno di questi sarebbe vicino come il nostro lo e’ alla Terra, mentre gli altri due apparirebbero come stelle molto brillanti e visibili anche di giorno, mentre di notte farebbero la stessa luce della Luna piena. E’ in questo sistema stellare che in passato erano stati individuati due pianeti giganti, di cui uno nella zona abitabile. Adesso utilizzando lo strumento Harps e i dati dei telescopi Keck, dal Magellano e Vlt (Very Large Telescope) dell’Eso, i ricercatori hanno scoperto che attorno alla stella ruotano fino a sette pianeti.

servizio di Francesca Ferrajolo

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.