Al Mart lo sguardo “inumano” di Antonello Da Messina unisce il rinascimento all’arte contemporanea

0

GUARDA IL VIDEO

(MeridianaNotizie) Roma, 8 luglio 2013 – Un’indagine articolata e uno sguardo originale sulla figura del grande pittore del quattrocento e sul suo tempo, attraverso lo studio degli antonello da messina intrecci storico-artistici e delle controversie ancora aperte. E’ questo lo spirito della mostra dedicata ad Antonello da Messina, che sarà esposta dal 5 ottobre al 12 gennaio al Mart, il Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto.

La mostra, a cura di Ferdinando Bologna e Federico De Melis, non solo mira a offrire la ricerca della collocazione cronologica delle opere, e l’analisi dei rapporti con i maestri a lui contemporanei, delle similitudini e delle differenze, ma è concentrata su una profonda analisi dell’intelligenza poetica di un artista “inumano”, come lo definì il figlio Jacobello, che ha saputo cogliere le sfumature psicologiche e le caratteristiche più intime dell’esistere. La mostra vedrà esposte alcune opere non presenti nella recente retrospettiva dedicata ad Antonello da Messina come il “ritratto d’uomo” del Philadelphia Museum of art, o il “Salvator Mundi” della national Gallery of London.

Negli stessi giorni verrà esposta al Mart la mostra “L’altro ritratto” a cura Jean-Luc Nancy; l’esposizione pone in essere la questione su cosa significhi ai giorni nostri questo genere artistico e analizza il carattere antico del ritratto ma anche le sue caratteristiche particolari. Il Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo Massimo Bray ha espresso grande soddisfazione per la capacità del Mart di coniugare, attraverso entrambe le mostre, l’arte contemporanea a quella rinascimentale. “Quello che noi vogliamo è uno sguardo contemporaneo, che è quello dello spettatore ” spiega la direttrice del museo Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto Cristiana Collu.

Il servizio di Luisa Deiola

Altre videonews su Cultura:

Una stella per Bocelli, astronomi decidano un astro al cantante cieco

Rivedere le strategie tariffarie nei musei tra le priorità di Civita per la valorizzazione della cultura

Nasce il Nuovo IMAIE, gli artisti mettono un punto al vecchio ente e ripartono da capo

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.