Discarica a Falcognana, il Consiglio Regionale rimette a Sottile e Orlando la decisione

3

GUARDA IL VIDEO

Gli esponenti della minoranza in consiglio regionale, sostenendo i manifestanti, hanno chiesto di modificare l’odg, dare la precedenza alla questione rifiuti rispetto alla legge sulla cultura

Attimi di tensione durante la seduta odierna del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Daniele Leodori. Ordine del giorno la discussione della proposta di legge regionale n. 36 del 13 giugno 2013 dal titolo “modifiche alla legge regionale 23 ottobre 2009, n.26”, concernente la disciplina delle iniziative regionali di promozione e conoscenza del patrimonio e delle attività culturali del Lazio. favignana

Ed è stata proprio questa a scaturire la contestazione di un gruppo di abitanti dell’area della Falcognana, giunti alla Pisana per lamentare la possibile individuazione di una discarica in quella zona. Gli esponenti della minoranza in consiglio regionale, sostenendo i manifestanti, hanno chiesto di modificare l’odg, dare la precedenza alla questione rifiuti rispetto alla legge sulla cultura, sospendere i lavori, convocare la conferenza dei capigruppo ed invitare l’assessore ai rifiuti, Michele Civita ed il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, assenti “per motivi istituzionali”, a riferire in aula rispetto alla scelta del sito.

“A parte la questione rifiuti non ci sono altri argomenti che possano impegnare l’Aula di fronte alla disperazione delle persone che si trovano qui presenti oggi in Consiglio regionale”, hanno ribadito unanime i consiglieri dell’opposizione. Il disappunto per la nuova discarica arriva anche dal M5S capeggiati da Davide Barillari. Per la maggioranza “è ora di dare risposte chiare ai cittadini, senza nascondersi”, come sottolinea l’esponente PD, Enrico Maria Forte. Civita, giunto in aula, durante il suo intervento ha sottolineato che “le preoccupazioni dei cittadini sono legittime, ma la decisione resta al Governo

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Lazio Regione:

La Regione sblocca 88 mln per settore agricolo. Zingaretti: “Boccata d’ossigeno per le aziende”

Inaugurata la ‘Bottega della Legalità’: Libera e Regione Lazio insieme nella lotta alle mafie

Il Lazio verso la green economy. Stanziati 75 mln di euro per Pmi ed enti locali

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.