In difficoltà per la gestione del CEM, la CRI chiede aiuto alla Regione Lazio

2

GUARDA IL VIDEO

(Meridiananotizie) Roma, 2 luglio 2013 – Da inizio luglio la Regione Lazio, attraverso la Asl Rm D, subentra alla Croce Rossa Italiana per la direzione del Centro Educazione Motoria. Un protocollo che porterà la Regione Lazio a farsi carico della gestione socio-assistenziale della struttura di Via Ramazzini per 30 anni. Nei mesi scorsi il Comitato provinciale della Cri aveva denunciato l’impossibilità di proseguire l’assistenza ai disabili in cura del Cem che attualmente si occupa di oltre 100 pazienti, 45 in regime assistenziale residenziale in modalità di mantenimento, 16 in regime assistenziale semi-residenziale, 32 pazienti ambulatoriali modalità estensiva e 19 utenti ambulatoriali. cem2

La Croce Rossa Italiana concede i locali esclusivamente per l’espletamento dei servizi sanitari e assistenziali, legati alle esigenze del Centro e dei suoi utenti. Per il presidente provinciale Cri, Flavio Ronzi siamo di fronte a un momento importante visto che si tratta del “riconoscimento di una Regione sensibile a costruire un percorso di assistenza e continuità”. “Una situazione da cui non se ne riusciva a venir fuori”, così ha commentato Alessandro Cipolla, Commissario Straordinario Asl Rm D.

Il servizio di Simona Berterame

Altre videonews su Lazio Regione:

Da Regione Lazio presentata a distanza di 25 anni la nuova carta idrogeologica del territorio

Da Regione Lazio sbloccati 7,5 milioni di fondi europei per agricoltura e turismo VIDEO

Legislazione commerciale: da rapporto Ancd Conad dettaglianti in forte crisi, serve più concorrenza VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.