Zingaretti presenta il tavolo della semplificazione per una regione più snella e sburocratizzata

1

GUARDA IL VIDEO

(MeridianaNotizie) Roma, 9 luglio 2013 – Semplificare, snellire e sburocratizzare per migliorare la vita alle aziende e ai cittadini in modo da consentire il rilancio dell’attività economica della Regione Lazio. Il Governatore Nicola Zingaretti e l’assessore regionale alle Attività produttive Guido Fabiani hanno presentato oggi, il tavolo permanente sulla semplificazione aperto ai rappresentanti delle principali associazioni d’impresa. Due gli obiettivi prioritari: definire entro i prossimi quattro mesi l’agenda regionale della Semplificazione e, nel frattempo, dare subito il via agli interventi piu’ urgenti. Ridurre cioè le ‘porte di accesso’ alla Regione in modo da contrarre i tempi e le modalità di dialogo tra imprese e cittadini da un lato e Pa dall’altro; abbattere il numero delle autorizzazioni e dei tempi di attesa per il loro rilascio; trasformare il metodo di lavoro degli uffici regionali; open data e una legge taglia norme: le linee guida della strategia regionale del Lazio.  Tutto passerà attraverso una cabina di regia unica alle dirette dipendenze della Presidenza che vede coinvolti tutti i settori dell’amministrazione regionale. ZINGARETTI-SEMPLIFICAZIONE2

“Oggi – ha detto Zingaretti – apriamo e istituiamo il tavolo della semplificazione con le imprese, un altro importante cantiere nell’azione amministrativa della regione. Su proposta dell’assessore Fabiani si insedia il tavolo permanente per la semplificazione con tutte le forze e rappresentanze produttive del Lazio. Si tratta di un altro impegno preso in campagna elettorale, che vuole offrire un luogo partecipazione e confronto per sburocratizzazione della Regione. Continueremo in vari campi, e’ un impegno che ci siamo presi. Lo sviluppo riparte grazie agli investimenti economici ma anche grazie alla sburocratizzazione amministrativa e normativa e della macchina regionale. Oggi con questo tavolo apriamo un luogo permanente per semplificare in fretta. Nuove leggi, meno norme, piu’ efficienza nella Pa, andando incontro a quello che tutto chiedono: una regione diversa e piu’ amica della comunita’ “.

Per l’assessore Fabiani, “il tavolo rappresenta una sfida a cui ci sottoponiamo e che e’ essenziale per il rilancio delle attivita’ produttive ed economiche della regione. Lo faremo con un forte coinvolgimento del tessuto economico e sociale del Lazio, il consiglio regionale e anche di esperti”. “In ottobre – ha annunciato Fabiani – presenteremo l’agenda della semplificazione che significa competitività e noi ne facciamo un asse porta te delle nostre politiche economiche. Una forte semplificazione normativa passa attraverso tre strumenti: l’approvazione del ‘Taglia norme’, di Testi Unici in settori strategici quali il commercio, le infrastrutture per lo sviluppo economico le start up d’impresa e l’accesso al credito; la revisione di discipline di settore di comparti fondamentali come l’artigianato, i consorzi industriali, le reti d’impresa, la cooperazione e le attivita’ estrattive”.

 Il servizio di Giulia Taccioli

Altre videonews di Lazio Regione

Maxigiunta Marino – Zingaretti, sbloccati 800mln per il comune. Storace: si diano spiegazioni in consiglio

Torna AltaRomaAltaModa, 5 giorni dedicati all’Haute Couture e non solo

Regione Lazio, chiuso bando per nuovi dg. Quasi 1000 domande per 21 posti nelle Asl

Print Friendly, PDF & Email
Share.