F1, indagini sulle gomme esplose al Gp di Silverstone

2

GUARDA IL VIDEO

(MeridianaNotizie) Roma, 1 luglio 2013 – L’organo di governo della Formula 1 ha convocato mercoledì la Pirelli, fornitore unico degli pneumatici del Mondiale, ad un meeting per fare un punto dopo le forature subite da ben quattro vetture durante il Gran Premio di Gran Bretagna, a Silverstone. Lewis Hamilton era al comando della gara quando gli è esplosa la gomma posteriore sinistra della sua Mercedes. Lo stesso problema è capitato alla gomma posteriore sinistra della Ferrari di Felipe Massa, della McLaren di Sergio Perez e della Toro Rosso di Jean-Eric Vergne, i cui problemi hanno provocato enormi strisce di gomma sulla  pista e diversi piloti sono stati colpiti dai detriti. E’ stato necessario l’ingresso della safety-car al 52-giro. Il vertice è in programma in Germania la prossima settimana,in vista della prossima gara del Mondiale sul circuito del Nurburgring. Al vertice prenderanno parte emissari della FIA e i team principal delle squadre di F1. Pirelli ha avviato una indagine interna per capire da cosa sono dipesi i problemi alle gommme, ma per il momento nessuna spiegazione è stata fornita. Britain F1 GP Auto Racing

La Pirelli ha aperto un’indagine per verificare i motivi dell’anomala esplosione a ripetizione (ben 4) degli pneumatici nel corso del Gran Premio d’Inghilterra la cui causa è sotto attenta analisi da parte degli ingegneri del fornitore unico per la Formula 1 e sarà risolta prima del Gran premio di Germania in programma domenica prossima. “Ci sono stati dei problemi mai riscontrati prima al posteriore sinistro – ha detto al termine della gara il direttore Motorsport Pirelli Paul Hembery – Abbiamo preso molto seriamente in considerazione la situazione e, attualmente, stiamo analizzando tutte le gomme per arrivare a determinare la causa il più presto possibile, prima del prossimo Gran premio di Germania. Non possiamo aggiungere molto di più fino a quando non avremo studiato e analizzato completamente tutti questi incidenti che, al momento, rappresentano la nostra priorità. Tuttavia, possiamo escludere che il nuovo processo costruttivo, introdotto da questa gara, sia alla base degli incidenti”.  Avarie che hanno condizionato pesantemente le gare di Hamilton (era in testa al momento dello scoppio della gomma) e Massa che nonostante il contrattempo dopo i primi giri sono riusciti a terminare la corsa rispettivamente in quarta e sesta posizione. “Qualche parte del circuito di Silverstone – aggiunge Hembery – potrebbe avere avuto un impatto particolare sulla versione più recente dei nostri pneumatici 2013, ma in questo momento non vogliamo fare ipotesi. Metteremo insieme tutte le prove raccolte per scoprire cosa è successo e poi intraprendere le azioni che saranno necessarie”.

“Non è stato molto sicuro, tanti hanno avuto problemi con le gomme, dobbiamo affrontare questo problema prima che qualcuno si faccia male. Attendo con impazienza la prossima gara”. Così il pilota della Mercedes Lewis Hamilton ai microfoni di Sky si è espresso a proposito delle tante forature verificatesi durante il Gran Premio di Gran Bretagna. Anche Massa è stato penalizzato dall’esplosine di una gomma: “C’è da sentirsi poco sicuri con queste gomme? Sì, il problema più grande è la sicurezza”, conclude il brasiliano.

Altre videonews di Sport

Confederations Cup, il trionfo verde oro fa dimenticare il malcontento popolare

Valentino Rossi vince il Gp d’Olanda ad Assen, successo n. 106 della carriera VIDEO

“Con la testa e con il cuore si va ovunque”, Giusy Versace racconta la sua nuova vita VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.