Trapianti da record, dal Policlinico Umberto I un fegato nuovo per un cittadino greco

3

GUARDA IL VIDEO

Un’epatite fulminante e l’organo introvabile: l’equipe del policlinico salva la vita a un greco

È arrivato dall’ospedale di Atene l’SOS per un cittadino greco quarantenne in condizioni disperate a causa di un’epatite fulminante di origine virale. Ad accogliere l’appello il Policlinico Umberto I dove l’uomo è stato trasferito in elisoccorso. Un conto alla rovescia per effettuare un trapianto di fegato prima che non ci fosse più niente da fare. Subito si sono attivate le procedure d’urgenza tramite il Centro nazionale trapianti per reperire l’organo compatibile e grazie ad un donatore di Brescia il fegato è arrivato in meno di 72 ore. trapianto

L’intervento, realizzato dall’equipe del Prof. Pasquale Poli, composta dai Proff. Luca Poli, Francesco Pugliese, Massimo Rossi, è durato ben 5 ore, in attesa del decorso post-operatorio i medici si dicono fiduciosi. Il trapianto di questo paziente greco rientra in un programma di cooperazione tra i due Paesi che ha consentito nell’ultimo mese di eseguire altri due trapianti di fegato all’Umberto I. Da luglio 2012 a oggi il Policlinico Umberto I registra un aumento di oltre il 20% dei trapianti rispetto agli anni precedenti. Soddisfatto per i notevoli risultati del Dipartimento il Direttore generale, Domenico Alessio.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Sanità:

Emergenza sangue a Roma, Marino dà l’esempio e lo dona al San Filippo Neri

Codici lancia Sos sanità romana e laziale, istituito il forum “Sanità e servizi alla persona”

Inaugurato il Poliamburatorio “Clauzetto”, simbolo di una sanità di prossimità e di qualità nel Lazio

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.