Musica rock e buon cibo, al Casale della Mandria i Who’s Pink? si esibiscono sotto le stelle

0

GUARDA IL VIDEO

Giuseppe Verri svela la sua ricetta: “la mia passione più grande è sicuramente il cibo, perché ti rende una persona più sana, più intelligente, più bella e soprattutto più gioiosa”.

(MeridianaNotizie) Roma, 12 agosto 2013 – Tanta musica e buon cibo sotto le stelle cadenti della notte di San Lorenzo. Alle porte di Roma la musica rock dei Pink Floyd si coniuga con la degustazione dei prodotti biologi e a km zero dell’agriturismo Casale della Mandria di Lanuvio.casale della mandria1

Nella suggestiva cornice del casale, che sorge dalle rovine di un’antica villa di patrizi di epoca romana, la cover band Who’s Pink? ha accompagnato la cena a base di prodotti locali, offerta dall’agriturismo.

Per l’occasione il Casale della Mandria ha proposto piatti realizzati con la farina e le verdure biologiche coltivate nell’orto dell’agriturismo, birra artigianale di Lanuvio e carni provenienti dalla vicina provincia di Rieti.  Giuseppe Verri, patron del Casale della Mandria, svela la sua ricetta: “la mia passione più grande è sicuramente il cibo e mi prodigo sempre per trovare il cibo più buono. Questo per me è fondamentale perché ti rende una persona più sana, più intelligente, più bella e soprattutto più gioiosa”.

Ad allietare la serata la band Who’s Pink?, che non si propone come una semplice cover band. Il gruppo vuole infatti interpretare il brano eseguito, senza comunque perdere di vista il mood originale. L’obiettivo è  quello di catapultare l’ascoltatore nelle atmosfere tipicamente floydiane, fatte di quei suoni particolari che necessariamente vanno riprodotti.

Il casale diventa quindi, la location perfetta, per riproporre gli ambienti psichedelici dei primi Pink Floyd, nella quale la band, a 40 anni dalla sua prima uscita, ha eseguito le canzoni di uno degli album più famosi della storia del rock: THE DARK SIDE OF THE MOON.

Il servizio di Diana Romersi

Altre videonews di Eventi

Londra invasa dai Jolly per il “Jestival”

Rievocato il miracolo della Madonna della neve. Quest’anno dedica a Papa Francesco

“Mai più Hiroshima”, Roma ricorda il 68° anniversario della tragedia

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.