“No ad altri tagli”, l’Anci decide la sua linea e la presenta al governo

0

GUARDA IL VIDEO

Sull’Imu l’Anci chiede la copertura del governo.

(MeridianaNotizie) Roma, 27 agosto 2013 – Assicurare la completa copertura delle risorse finanziarie ai Comuni per il 2013, senza che ci siano ulteriori tagli per il 2014; ragionare su un’eventuale riduzione di una service tax che “deve tener conto di criteri di equità, sostenibilità e di tempi di applicazione compatibili”; procedere verso un federalismo fiscale, che assicuri ai Comuni autonomia e tributi, così da consentire l’erogazione di risorse aggiuntive e infine assicurare le risorse compensative Imu 2012, circa 700 mln, e l’introito Imu 2013. Questi i punti decisi oggi dall’Anci nell’incontro tenutosi alla presenza del presidente Anci, Piero Fassino, e del sindaco di Roma, Ignazio Marino. Al termine dell’incontro una delegazione Anci si è recata a palazzo Chigi per incontrare i rappresentanti del governo e presentare loro le proposte dell’Anci in materia di fiscalità locale.anci1

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, dichiara: “mi auguro che dal Consiglio dei Ministri di domani esca una norma chiara che, così come è stato stabilito oggi in Anci, indichi quali siano le risorse certe per i comuni italiani per il 2013, che non vi siano ulteriori tagli per il 2014 e che, per quanto riguarda il comune di Roma e gli altri comuni per cui la consiliatura è iniziata dopo il maggio del 2013, sarebbe irragionevole immaginare di avere il bilancio depositato entro il 30 settembre dal momento che il decreto del governo verrà convertito in legge il mese dopo. Sarebbe un po’ il mondo che va all’incontrario”.

Il servizio di Diana Romersi

Altre videonews di Politca

Marino su Metro C: Comune pagherà quando avrà programma certo

Lacrime in diretta tv, Erdogan si commuove per la lettera di un padre alla figlia uccisa al Cairo.

Grillo: “elezioni subito”. Il Porcellum si cambierà, ma con il M5S al governo

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.