Primarie Pd fissate il 24 novembre, ma è giallo sul Congresso

2

GUARDA IL VIDEO

L’assemblea si svolgerà il 20 settembre, il congresso forse a fine novembre ma non e’ancora stata indicata la data esatta

(MeridianaNotizie) Roma, 9 agosto 2013 – Si avvicina sempre più la data dell’elezione del Segretario del Partito Democratico, anche se l’iter è lungo e complesso. L’attuale segretario Guglielmo Epifani, ha annunciato che le primarie del partito si svolgeranno il 24 novembre, l’Assemblea nazionale il 20 settembre mentre il congresso entro novembre, in linea con le modifiche del regolamento che verranno adottate. Si delinea così il percorso che porterebbe a un cambiamento della leadership anche se non e’stata indiprimarie-pd1cata la data esatta del congresso, non dichiarata neanche in una nota ufficiale dopo la direzione.

Quanto basta per alzare la tensione, già alta, con Matteo Renzi ed i renziani che danno per buona la data del 24 novembre, innescando così una ‘battaglia’ sulla tempistica. Si svolge nella sala dei gruppi alla Camera, la riunione della direzione del Partito democratico. Arriva il premier Enrico Letta e si siede accanto al segretario Guglielmo Epifani. Arriva anche Matteo Renzi, che saluta Letta con una stretta di mano che i presenti descrivono come gelida. C’è anche una stretta di mano tra Renzi e Pier Luigi Bersani. Poi il segretario prende la parola e conferma la linea del partito: blinda il governo Letta, ma a Silvio Berlusconi ribadisce che “le sentenze si rispettano” e che “non si può contrapporre la legittimazione data dalla rappresentanza politica al principio di legalità”. Epifani invita il Pdl a non far prevalere logiche di parte e aggiunge che il Pd deve essere “pronto a tutto”.

Alla caduta del governo, si intende, ma innanzitutto, sottolinea, a sostenere con convinzione l’Esecutivo. Perché “il Paese chiede oggi responsabilità e soluzioni dei problemi” ed Enrico Letta deve poter procedere “senza logoramenti e fibrillazioni”. Ma è la partita interna al Pd a tenere tutti con il fiato sospeso. La direzione si apre infatti in un clima di alta tensione. I renziani, come detto chiaramente ieri dallo stesso Matteo Renzi, sono pronti a salire sulle barricate se non venisse indicata una data per il congresso.

Il servizio di Luisa Deiola

Altre videonews su Politica:

Approvato il decreto “svuota carceri”. Contrari Lega e M5S

Appello della Meloni alla fondazione di An: “Non chiudete il Secolo d’Italia, è la voce della destra”

Approvato decreto legge su Femminicidio, pene più severe e allontanamento del marito violento

Print Friendly, PDF & Email
Share.