Alberto Bevilacqua, è omicidio colposo. Sotto accusa 4 medici di Villa Mafalda

1

GUARDA IL VIDEO

Il pm Elena Neri e il procuratore aggiunto Leonardo Frisani avevano aperto da tempo un fascicolo per lesioni colpose nei confronti dei vertici della casa di cura.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 settembre 2013 – I PMOmicidio colposo: questa l’accusa per quattro medici di Villa Mafalda, la clinica dove è stato ricoverato negli ultimi mesi di vita lo scrittore Alberto Bevilacqua, morto il 9 settembre all’età di 79 anni. Sul corpo è stata eseguita l’autopsia dopo un’istanza presentata dall’avvocato Maria Rosa Zaccaria che tutela gli interessi di Michela Macaluso, da 17 anni compagna dello scrittore. Il pm Elena Neri e il procuratore aggiunto Leonardo Frisani avevano aperto da tempo un fascicolo per lesioni colpose nei confronti dei vertici della casa di cura. alberto-bevilacqua1

Il 26 gennaio 2013 viene ricoverato presso la clinica privata Villa Mafalda di Roma per l’aggravarsi di uno scompenso cardiaco da cui era stato colpito l’ ottobre precedente. Le condizioni, apparse subito preoccupanti a causa di una presunta infezione contratta alle vie respiratorie, si sono poi stabilizzate.

IL COMUNICATO DELLA CLINICA La Casa di Cura Villa Mafalda” in una nota “ribadisce fortemente la correttezza dell’operato dei propri Sanitari, già evidenziato chiaramente dalla perizia disposta dall’autorità giudiziaria che ha riconosciuto, senza alcun dubbio, l’ineccepibilità della cure prestate al Prof. Alberto Bevilacqua, sconsigliandone addirittura il trasferimento presso altra struttura. Ovviamente, essendo stata disposta un’autopsia – che è un accertamento tecnico irripetibile – la Procura della Repubblica, come atto di garanzia, ha assicurato ai Sanitari la facoltà di potersi avvalere di un proprio consulente tecnico. Siamo certi che la vicenda si concluderà riconoscendo il corretto operato dei Sanitari che hanno avuto in cura il compianto Prof. Bevilacqua. La Casa di Cura si riserva di tutelare i propri interessi in sede giudiziaria a seguito delle gravi e numerose inesattezze riportate in questi giorni dai media”.

Altre videonews di Cronaca

Controlli prostituzione a Porta Pia Salario e Fidene, 17 le persone fermate

Tenta di rapinare una prostituta al Quarticciolo, le rompe una bottiglia di vetro sulla testa. Fermato un marocchino

Coldiretti: da sabato ritornano i mercati della “Campagna Amica” per la vendita diretta

Print Friendly, PDF & Email
Share.