Blackberry in crisi, forse sarà rilevata dalla Fairfax per 4,7 miliardi di dollari

4

GUARDA IL VIDEO

Se l’operazione andrà in porto, Blackberry non sarà più quotata in borsa, gli azionisti riceveranno 9 dollari in contante per ogni titolo  fairfax

(MeridianaNotizie) Roma, 24 settembre 2013 – Passaggio di mano in vista per la canadese Blackberry. L’azienda che produce telefonini – da tempo in gravi difficoltà – ha siglato una lettera di intenti per essere rilevata da Fairfax Financial Holdings Limited, un consorzio anch’esso canadese, che già detiene il 10% del capitale sociale. Se l’operazione che è stata valutata 4,7 miliardi di dollari, andrà in porto, Blackberry non sarà più quotata in borsa.

Gli azionisti, ha spiegato la società, riceveranno 9 dollari in contante per ogni titolo che possiedono. La due diligence dovrebbe concludersi il 4 novembre, data entro la quale le parti dovrebbero arrivare a un accordo definitivo. Blackberry, che ha annunciato un taglio del 40% del personale, ha chiuso il secondo trimestre con un rosso di quasi 1 milione di dollari e 3 milioni di smartphone invenduti di tutto il mondo. I telefoni intelligenti offerti dalla società canadese restano un dispositivo d’élite per professionisti mentre il consumatore medio vuole un apparecchio con delle applicazioni che comprendano giochi e servizi.

Altre videonews su Cronaca:

Telecom diventa spagnola: firmato accordo con Telco e telefonica

Tarquinia, scoperta tomba etrusca intatta del VII secolo a.c.

La Danimarca il paese più felice, l’Italia precipita al 45esimo posto

Print Friendly, PDF & Email
Share.