Bolt, l’uomo più veloce del mondo, in pensione nel 2017

3

GUARDA IL VIDEO

Lo sprinter giamaicano oggi in occasione della presentazione della sua autobiografia “Faster than Lightening” a Londra, ha parlato del suo futuro e sembra aver ripensato al ritiro del 2016

(MeridianaNotizie) Roma 20 settembre 2013 – Anche il fulmine della corsa, il  Lightning Bolt, 6 volte campione olimpico Usain Bolt è stanco e sta valutando se “andare in pensione” dopo Rio bolt 2016 oppure correre per un altro anno. Meno di tre settimane fa, il campione olimpico aveva dichiarato che sarebbe uscito di scena dopo le Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Lo sprinter giamaicano oggi in occasione della presentazione della sua autobiografia “Faster than Lightening” a Londra, ha parlato del suo futuro e sembra aver ripensato al ritiro. Il più grande velocista di tutti i tempi potrebbe correre ancora un anno e chiudere la carriera con i Mondiali del 2017 a Londra.

“I miei tifosi soprattutto hanno espresso la loro preoccupazione per un mio eventuale ritiro. Loro pensano che io debba andare avanti e così i miei sponsor. Ne ho parlato con il mio allenatore e lui dice che è possibile. Vedremo cosa succede ma c’è la possibilità di andare avanti ancora un anno”. Bolt ha anche fatto sapere che potrebbe prendere parte ai Giochi del Commonwealth in programma a Glasgow nel 2014.

Il servizio di Luisa Deiola

Altre videonews su Sport:

Lazio – Varsavia, tifosi polacchi controllati: bloccata linea B

Europa League, Lazio – Legia Varsavia: predisposto piano d’accoglienza

Long John torna a Roma, tifosi ed ex compagni per il saluto romano a Chinaglia

Print Friendly, PDF & Email
Share.