Bova sotto scacco del Fisco, sequestro dei beni per 1,5 mln di euro

1

Nel mirino della procura sono finite delle transazioni non giustificate sul conto della Sammarco Srl, società in mano allo stesso Bova e alla sorella – detengono rispettivamente il 20% e l’80% delle quote – che dal 1996 cura i diritti d’immagine dell’attore.

(MeridianaNotizie) Roma, 24 settembre 2013 – Raul Bova è indagato dalla procura di Roma per evasione fiscale. L’attore avrebbe trasferito illegittimamente dei costi sul conto della società che gestisce i suoi diritti d’immagine, godendo quindi di un’aliquota agevolata. Tra il 2005 e il 2010, Bova avrebbe evaso 680mila euro, i pm hanno chiesto il sequestro di beni per un valore di 1,5 milioni di euro. raul-bova2

Nel mirino della procura sono finite delle transazioni non giustificate sul conto della Sammarco Srl, società in mano allo stesso Bova e alla sorella – detengono rispettivamente il 20% e l’80% delle quote – che dal 1996 cura i diritti d’immagine dell’attore. come riporta Il Messaggero, questa mossa avrebbe consentito a Bova di pagare un’aliquota più bassa: l’evasione si attesterebbe attorno ai 680mila euro. Su queste basi, la procura aveva chiesto un sequestro preventivo per equivalente, ma Gip e Riesame avevano rigettato la richiesta in quanto la condotta di Bova non avrebbe evidenziato rilievo penale. Secondo il giudice, si trattava dunque di un illecito perseguibile “esclusivamente con gli strumenti amministrativi”.

Le ragioni della procura sono state invece accolte nel ricorso alla Cassazione, che ha imposto al Riesame di riaprire il caso e valutare se “possa configurarsi come penalmente rilevante”. La cifra dovuta allo Stato, attualizzata e incrementata dagli interessi, sarebbe di 1,5 milioni di euro: dal canto suo Raoul Bova fa sapere di “attendere con animo sereno i risultati dell’accertamento”.

Altre videonews di Cronaca

Borseggiatrice all’ottavo mese di gravidanza pizzicata a Barberini

“No Falcognana”, il presidio arriva alla Pisana

Truffe vip, al Madoff dei Parioli sequestrato un attico a Londra

Print Friendly, PDF & Email
Share.