Enav taglia tariffe negli scali italiani, risparmi vettori per 20 mln

1

GUARDA IL VIDEO

Sconto per le compagnie aeree del 25%. Le nuove tariffe saranno in vigore dal 1 settembre al 31 dicembre 2013, consentiranno un risparmio di circa 20 milioni di euro per tutte le compagnie aeree che atterrano e decollano dagli aeroporti italiani

(MeridianaNotizie) Roma, 3 settembre 2013 – Risparmi in vista per i vettori aerei. L’Enav, in accordo con il Tesoro e con il ministero dei Trasporti, ha ridotto le tariffe per le operazioni di aeroporto del 25%. Leenav riduce le tariffe1 nuove tariffe saranno in vigore dal 1 settembre al 31 dicembre 2013, consentiranno un risparmio di circa 20 milioni di euro per tutte le compagnie aeree che atterrano e decollano dagli aeroporti italiani. In pratica per ogni atterraggio gli aerei pagheranno 185 euro e non più 245. A beneficiarne saranno sia le sofferenti compagnie italiane, come Alitalia-Cai, Meridiana-Air Italy Blue Panorama, si quelle più floride come Rayanair, EasyJet e Lufthanza e tutte le altre straniere. La riduzione delle tariffe, nonostante la crisi del trasporto aereo abbia fatto tornare i livelli di traffico a quelli del 2006, si è resa possibile, spiegano dall’Enav, per i continui recuperi di efficienza raggiunti negli ultimi anni dalla societa’, che ha portato un contenimento dei costi di produzione del 3,6%, in linea con i target stabiliti nel Piano di performance nazionale concordato con la Commissione europea.

massimo barbini au enavEnav ha chiuso il bilancio 2012 con circa 46 milioni di euro di utili, uno dei migliori esercizi conseguiti dalla societa’ negli ultimi anni, in un contesto caratterizzato da una riduzione del traffico assistito del -3% sulla rotta e del -5,7% sugli aeroporti. A spiegarci il perché di questa riduzione tariffaria è l’amministratore unico di Enav, Massimo Garbini: “Grazie ai buoni risultati ottenuti, frutto di una gestione oculata sia economica che operativa ENAV è nella condizione di poter utilizzare risorse economiche proprie da reinvestire autonomamente nel sistema trasporto aereo per contribuire alla ripresa del settore in un momento particolarmente sfavorevole. Sulla base dell’auspicato buon esito dell’iniziativa, stiamo valutando di ripetere l’operazione anche per il 2014”. Quindi parola d’ordine è contribuire alla ripresa del sistema trasporto aereo in un momento particolarmente sfavorevole. Sulla base del buon esito dell’iniziativa, Enav sta anche valutando di ripetere l’operazione anche per il 2014.

Servizio di Domenico Lista

Altre videonews di Cronaca:

Falcognana, approvata la mozione che impedisce ai Tir di transitare su via di Porta Medaglia

Riflessioni e inchieste giornalistiche. Il Premio Ilaria Alpi arriva alla 19esima edizione

Ricomincio da Bio, per i giovani detenuti l’inserimento lavorativo passa per l’agricoltura biologica

Print Friendly, PDF & Email
Share.