Frosinone, preso con un chilo di cocaina

2

La successiva perquisizione domicialiare presso la sua abitazione di Morolo ha permesso di recuperare anche due pistole con relativo munizionamento ben occultate nel vano della centralina dell’impianto di riscaldamento.

(MeridianaNotizie) Roma, 25 settembre 2013 – La segnalazione dei residenti della zona di Castel Massimo nel frusinate ha permesso agli agenti di polizia e ai carabinieri di arrestare un trafficante che trasportava un chilo di cocaina. La segnalazione riguardava strani movimenti nei pressi di un casolare abbandonato, ma conosciuto alle forze dell’ordine per essere stato recentemente il covo di due latitanti ricercati per fatti di cronaca. L’arrivo delle forze dell’ordine ha sorpreso un 29enne di Frosinone alla guida di una Mercedes Classe A che, alla vista degli uomini in divisa ha tentato di disfarsi di una scatola. Tentativo vano dato che il contenitore è stato recuperato mentre il giovene veniva fermato. rapinatori-pizzeria2

Aperta la scatola è stato scoperto il motivo del gesto. All’interno erano contenuti circva mezzo chilo di cocaina purissima e sei confezioni contenenti dosi pronte allo spaccio per un peso complessivo di circa un chilo. Non è ben chiaro se il giovane aveva recuperato la droga dal casolare o cercava un nascondiglio sicuro. La successiva perquisizione domicialiare presso la sua abitazione di Morolo ha permesso di recuperare anche due pistole con relativo munizionamento ben occultate nel vano della centralina dell’impianto di riscaldamento.

Altre videonews di Cronaca

A messa per prendere l’ostia, ma anche il cornetto: l’idea di un parroco disperato

Discarica Albano Laziale, cittadini in strada per la puzza. Richieste le indagini

Cristoforo Colombo, Acilia: 10 chilometri di fila per incidente. Nessuno è grave

Print Friendly, PDF & Email
Share.