Giunge alla 5° edizione i “Vicoli del Vino”, ospite di quest’anno il Brunello di Montalcino

2

E  così tra streetfood, streetwine e streetwaters, uno stile unico insieme contemporaneo e antico, la gioia di un incontro e di un nuovo sapore, il profumo delle montagne Lepine che scende con la sera, il fumo dei calderoni di zuppe e delle paste a mano offerti con generosità dai residenti tra scale e scalette mentre si degusta un buon vino.

(MeridianaNotizie) Roma, 2 settembre 2013 – Dalla degustazione verticale in anteprima assoluta di otto annate per due generazioni a confronto di Brunello di Montalcino Banfi, al preziosissimo magnum di Ruggeri, fino all’elegante parure di gioielli dedicata alla manifestazione, firmata dalla designer Angela Pezzino.  Tutto pronto per la quinta edizione de I Vicoli del Vino, la  manifestazione ideata dalle associazioni Amo l’Italia e Agroalimentare in Rosa, curata da Tiziana Briguglio, interamente rivolta ai giovani e all’educazione al bere che sabato 7 e domenica 8 vedrà trasformare il centro storico di Prossedi (LT), in un enorme salone del gusto. Si deve solo camminare “tambasiando” nelle stradine per aspettarsi dietro l’angolo le sorprese dell’edizione 2013.

A svelarsi il cuore dei suoi mille abitanti pronti ad aprire case e giardini per ospitare laboratori e assaggi.  E  così tra streetfood, streetwine e streetwaters, uno stile unico insieme contemporaneo e antico, la gioia di un incontro e di un nuovo sapore, il profumo delle montagne Lepine che scende con la sera, il fumo dei calderoni di zuppe e delle paste a mano offerti con generosità dai residenti tra scale e scalette mentre si degusta un buon vino.  Quasi un’oasi del gusto in cui non solo è possibile trovare alcune delle specialità più esclusive, ma si possono anche incontrare operatori dell’enogastronomia e cultori del palato, in una cornice di rara suggestione dove la passione per il buon cibo si fonde con il piacere dello svago. A I Vicoli del Vino tante le iniziative volte a diffondere tra i giovani la cultura del bere  e mangiare consapevole, con particolare attenzione anche a quelle produzioni fortemente di nicchia sconosciute perfino ai consumatori più attenti. Meraviglie di quell’Italia artigiana, vera e autentica, che la domenica mattina saranno al centro di In-Formati, il corso gratuito tenuto da Unicredit per favorire l’internazionalizzazione delle imprese. vicoli-vino1

In programma, sempre per la domenica, la seconda edizione del Concorso per aspiranti sommelier “Giuliano Garofano”, svolta in collaborazione con l’Enoteca Italiana di Siena per ricordare la figura di uno dei più grandi professionisti del settore enologico, convinto promotore della vitalità della cultura legata al vino quale espressione del genio e della creatività di cui i vignaioli sono ancora capaci. Le prove, riservate ai ragazzi di età compresa tra i 18 e i 30 anni non compiuti, permetteranno al primo classificato di aggiudicarsi tutta una serie di pubblicazioni volte alla conoscenza del vino oltre alla possibilità di trascorrere un’intera giornata tra i vigneti di  una delle più belle cantine del nostro Paese.  Ad animare gli oltre quaranta eventi racchiusi ne I Vicoli del Vino, l’Ais, l’Umao, le Acque dei Cesari, il Consorzio della mozzarella di bufala campana Dop e ancora, tra gli altri, l’Associazione Doppio Click, la Confraternita Iglesiente degli estimatori  del vino fatto in casa, l’Associazione dei viticoltori “Polo del Carignano” di Portoscuso, le Strade del vino della provincia di Latina, delle Terre del Cesanese di Olevano Romano, del Traminer e, per la prima volta, dei vini, degli oli e dei distillati di quella stessa Grecia che nonostante la drammatica crisi economica di cui è vittima da alcuni anni, continua imperterrita nel suo fare.

Particolarmente intriganti le degustazioni guidate di Barolo Badarina e di formaggi di bufala d’autore così come i piatti gourmet dello chef senese Ettore Silvestri e l’abbinamento del fritto misto all’italiana, preparato dalla Trattoria Teresa sul filo dei racconti racchiusi nel bel libro di Gabriella Belisario “Mimmy dei brividi” (Ghaleb editore), alle acque minerali e ai vini dell’Abbazia di Valvisciolo, in programma per la domenica pomeriggio. Ampio spazio anche al miele e al kiwi (con due convegni dedicati) così come agli oli, alle birre artigianali e all’alta cucina rivolta agli intolleranti al glutine e ai vegani, con laboratori pensati ad hoc dagli chef della Federazione Italiana Cuochi, Emidio Oliva e Luana Cestari, per andare incontro  alle esigenze di quanti sono stati obbligati o hanno scelto un diverso regime alimentare. Un appuntamento dunque imperdibile, quello di Prossedi con I Vicoli del Vino, dove anche la musica sarà protagonista. Ad alternarsi nelle due giornate gruppi di straordinaria bravura come i Biondo Blues, la Giuliano Blues Band,  gli Armonica soul jazz, i Revelation  Quartet, Federico Palladini e gli Easy Skankers. Ma non è tutto perché a I Vicoli del Vino i ragazzi la domenica pomeriggio potranno arrivare senza far uso della macchina, ma salendo a bordo del Fun’n Bus: la navetta gratuita promossa dalla Prefettura di Latina in accordo con la Provincia, il Consiglio dei Giovani e le associazioni di categoria per scongiurare il pericolo delle stragi del sabato sera, in partenza alle ore 15,30 dal piazzale Prampolini di Latina (info al 340.5468462). Dunque un evento unico nel suo genere, patrocinato dal Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dalla Regione Lazio, dal Consiglio Regionale del Lazio, dalla Camera di Commercio di Latina, dalla Provincia di Latina, dai Comuni di Roma Capitale, Latina e Prossedi.

Altre videonews di Oro del Lazio

Il Vino di Roma profeta in Patria, verso il rilancio di un prodotto d’eccellenza VIDEO

A Prasseda la quarta edizione de “I Vicoli del Vino” VIDEO

Roma, anche all’Eur Soul Kitchen diventa ristorante con i piatti dell’anima VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.