La Santanchè non ce la fa: l’imitatore della Boldrini Simone Baldelli è vice presidente della Camera

3

GUARDA IL VIDEO

Prima dell’estate la Santanchè aveva dichiarato: “Ho parlato col segretario Angelino Alfano e mi ha assicurato che il candidato sono ancora io. Lo sono oggi, lo sarò fra un settimana, fra un mese, due mesi… Mettetevi il cuore in pace” santanchè

(MeridianaNotizie) Roma 25 settembre 2013 – Simone Baldelli, con 274 voti, è stato eletto vicepresidente della Camera. Il deputato del Pdl ha così superato gli altri candidati: Francesca Businarolo (M5s) che ha ottenuto 94 voti, Daniela Santanchè (Pdl) 8 voti, Antonio Leone (Pdl) 6, Francesco Bonifazi ed Enrico Gasbarra (entrambi Pd) 5 voti. Sono state 124 le schede bianche e 24 le nulle. Il 9 agosto scorso il deputato aveva postato sul suo blog un video in cui, con parrucca, trucco e tailleur da donna, imitava la presidente della Camera Laura Boldrini durante l’appello in aula. Un breve filmato che aveva fatto velocemente il giro del web. Ora imitato e imitatore lavoreranno a stretto contato.

Sconfitta per la “pitonessa”, leader dei falchi Pdl, a pochi giorni dalla “rinascita” di Forza Italia. Nei mesi scorsi era stata lei la prima scelta del partito per la vicepresidenza della Camera. Dopo il rinvio della votazione, prima dell’estate, aveva dichiarato: “Ho parlato col segretario Angelino Alfano e mi ha assicurato che il candidato sono ancora io. Lo sono oggi, lo sarò fra un settimana, fra un mese, due mesi… Mettetevi il cuore in pace”.
Ma evidentemente in questi mesi qualcosa è cambiato e il partito ha optato per una scelta diversa. Adesso Santanchè rischia di perdere anche un posto di rilievo all’interno del nuovo gruppo, a vantaggio forse di Maria Stella Gelmini, tra le probabili candidate alla presidenza.

Altre videonews su Politica:

Francesca Pascale all’attacco: “Berlusconi deve dirmi di si”. E il Cavaliere: “Lei è spietata ma la amo”

Barbara Berlusconi: “A mio padre si impedisce di governare. Io non scenderò mai in politica”

L’appello di Rodotà, Landini e Don Ciotti per la Costituzione: il 12 ottobre scendere in piazza

Print Friendly, PDF & Email
Share.