Muore David Frost il “castigatore” mediatico di Nixon

1

GUARDA IL VIDEO

Frost decide di chiedere un’intervista all’ex presidente Richard Nixon , che si era dimesso dalla carica nel 1974 a causa dello scandalo Watergate  del 1972. Nel 1977 Nixon accetta di farsi intervistare da Frost, con l’intento di riabilitare la sua immagine di fronte agli americani.

(MeridianaNotizie) Roma, 2 settembre 2013 – È morto per un infarto Sir David Frost, conduttore televisivo britannico noto principalmente per le inconduttore terviste all’ex presidente americano Richard Nixon riguardo allo scandalo Watergate. Frost, giornalista e scrittore di commedie, aveva 74 anni. Nel ’77 riuscì a mettere alle corde Nixon, che ammise davanti alle telecamere i suoi errori e il suo tradimento nei confronti del popolo americano sul Watergate. «Sir David era un uomo straordinario, allo stesso tempo affascinante, arguto, pieno di talento, intelligenza e calore allo stesso tempo», ha detto il primo ministro britannico David Cameron ricordando il giornalista scomparso oggi all’età di 74 anni, considerato un innovatore nella tv britannica. «Sono vicino alla famiglia» ha detto Cameron, sottolineando come Frost sapesse essere «allo stesso tempo un amico e un formidabile intervistatore». frost-nixon1

David Paradine Frost nasce il 7 aprile 1939 a Tenterden in Inghilterra dal pastore metodista W. J. Frost e Mona Paradine Frost. Si laurea in lingua inglese a Cambridge, dove pratica sia il giornalismo che lo spettacolo. Il suo primo grande successo professionale arriva con un notiziario satirico dal nome That Was the Week That Was, a cui seguono altri programmi tra cui il Frost Report  e i Rolling Stones. Nel 2006 inizia una collaborazione con l’emittente televisiva araba Al Jazeera. In agosto 2013 il sito web di Al Jazeera ha pubblicato il videoclip di un’intervista di David Frost all’ex campione del mondo di scacchi Garry Kasparov, fatta ad Abu Dhabi. Kasparov risponde alle domande di Frost dando molti particolari sulla sua vita e carriera scacchistica. Al termine dichiara che non tornerà più in Russia

Muore il 31 agosto 2013 all’età di 74 anni per un attacco di cuore, mentre stava intrattenendo il pubblico a bordo della nave da crociera MS Queen Elizabebeth  Dopo aver partecipato e condotto molti show per la TV, Frost decide di chiedere un’intervista all’ex presidente Richard Nixon , che si era dimesso dalla carica nel 1974 a causa dello scandalo Watergate  del 1972. Nel 1977 Nixon accetta di farsi intervistare da Frost, con l’intento di riabilitare la sua immagine di fronte agli americani. Per l’uomo politico e per il suo staff l’occasione è quindi straordinaria. Frost ha fama di abile intervistatore, ma è considerato più affine al mondo dello spettacolo che non a quello di cui Nixon ha fatto parte. Ma quando si accendono le telecamere Frost riesce a mettere in difficoltà il presidente, tanto che questi decide di proseguire l’intervista, ammettendo davanti alla telecamera i suoi errori e le sue colpe nei confronti del popolo americano.

David Frost ha vinto la sua battaglia: riesce a vincere il faticoso duello e diventa uno degli uomini più famosi di quel tempo. L’intervista ottiene una audience  elevatissima, circa 45 milioni di telespettatori. In seguito Nixon concesse altre interviste a Frost. Le interviste, intitolate “David Frost Interviews Richard Nixon”, riscossero il più grande consenso della storia della TV americana per quanto riguarda un programma di informazione.

servizio di Francesca Ferrajolo

Altre videonews di Cronaca

Calci e pugni ad una 21enne a Trastevere per rubarle la borsa. Fermati due romani e un polacco

Litiga con il padre e tira fuori la pistola. Arrestato a Velletri 22enne per maltrattamenti e minacce familiari

A Termini controlli a tappeto contro degrado e abusivismo. Da Cc 1 arresto, 12 denunce e 6 fermi

Print Friendly, PDF & Email
Share.