Nel quartiere africano a Roma sequestrati 50 kg di pesce

1

Nell’operazione, oltre al sequestro del prodotto, i militari hanno formalizzato una denuncia all’Autorità giudiziaria per frode in commercio ed elevato sanzioni amministrative per circa 2500 euro.

(MeridianaNotizie) Roma, 20 settembre 2013 –  Il Nucleo Ispettori Pesca della Guardia Costiera di Roma, nell’ambito dei controlli effettuati sulla filiera della pesca, ha sequestrato oltre 50 Kg di prodotto ittico (spigole, polpi, merluzzi, scampi, vongole) rinvenuti in cattivo stato di conservazione e privo di documentazione di tracciabilità (prevista dalla legge a garanzia della salubrità del prodotto). Il sequestro è stato compiuto nella mattinata di oggi durante controlli a campione in ristoranti del Quartiere Africano di Romapesce-sequestrato1

Nell’operazione, oltre al sequestro del prodotto, i militari hanno formalizzato una denuncia all’Autorità giudiziaria per frode in commercio ed elevato sanzioni amministrative per circa 2500 euro. E’ sempre alta l’attenzione della Guardia Costiera di Roma, al comando del Capitano di Vascello Lorenzo Savarese, nel settore della commercializzazione dei prodotti ittici, a tutela della salute dei consumatori: quello di oggi, infatti, è solo l’ultimo di una lunga seria di controlli che hanno portato, negli ultimi tre mesi, al sequestro di circa 3000 kg di prodotto ittico di varia natura.

Altre videonews di Cronaca

Derby Roma-Lazio, i giallorossi stravincono

Malagrotta diventerà un parco con 100 mila alberi. Ma chi paga?

Bolt, l’uomo più veloce del mondo, in pensione nel 2017

Print Friendly, PDF & Email
Share.