Niente pistole col “frappuccino”: Starbucks dice no alle armi

2

GUARDA IL VIDEO

Schultz non ha imposto il bando totale ai pistoleri degli stati dove è ammesso girare armati

(MeridianaNotizie) Roma, 19 settembre 2013 – Niente pistole col “frappuccino”. Questo l’appello lanciato dal boss di Starbucks, Howard Schultz, affinchè i starbucksclienti americani non portino armi da fuoco nei suoi negozi. Schultz non ha imposto il bando totale ai pistoleri degli stati dove è ammesso girare armati – la lobby degli armaioli è troppo forte – ma ha spiegato che la più grande catena di caffè del mondo ha deciso di cambiare “policy” perchè sempre più persone negli ultimi mesi sono entrate armate nelle filiali Starbucks.

Altre videonews cronaca

La popstar Madonna svela il suo sogno proibito: Brad Pitt

iTunes Festival 2013, Einaudi unico artista italiano tra 30 big della musica internazionale

Ad Hong Kong preferiscono i diamanti, ma solo extralarge

Print Friendly, PDF & Email
Share.