Orte centrale della droga, CC sequestra marijuana ecstasy doping e steroidi

2

Tutti e cinque sono stati arrestati con l’accusa di spaccio di stupefacenti, per il primo si sono aggiunte anche le accuse di coltivazione, violazione della disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping.

(MeridianaNotizie) Roma, 17 settembre 2013 –  Sei arresti ed il sequestro di più di 400 grammi di marijuana, 10 grammi di ecstasy, 20 pasticche di anabolizzanti dopanti, 10 fiale di steroidi anabolizzanti e un’intera serra da appartamento per la coltivazione della canapa indiana: questo l’esito dei controlli messi in campo dai carabinieri della Compagnia di Civita Castellana durante il weekend. I risultati di maggior rilievo ad Orte, dove i militari agli ordini del maresciallo Lo Giudice hanno assicurato alla giustizia 5 giovani, tutti italiani residenti fuori provincia. In occasione di due distinti controlli nei pressi del casello autostradale, gli operanti hanno controllato, sabato sera, una Smart for two con a bordo un giovane che, perquisito, è stato trovato in possesso di una modica quantità di “erba” e 20 pasticche di sostanza anabolizzante. Tali elementi hanno indotto ad estendere l’attività anche all’abitazione, dove hanno rinvenuto e sequestrato altri 211 grammi della stessa sostanza, in parte essiccata in parte allo stato vegetativo, 10 fiale di steroidi anabolizzanti, materiale vario per la preparazione ed il confezionamento, nonché un intero impianto per la coltivazione dello stupefacente composto da lampade alogene, aspiratore, termostati e timer. Invece, domenica sera, hanno controllato un’altra autovettura con a bordo 2 ragazzi e due ragazze trovati in possesso di 14 grammi di marijuana suddivisa in dosi e 10 grammi di ecstasy; la successiva perquisizione nella loro abitazione ha permesso il sequestro di ulteriori 50 grammi marijuana. 4 chili marijuana

Tutti e cinque sono stati arrestati con l’accusa di spaccio di stupefacenti, per il primo si sono aggiunte anche le accuse di coltivazione, violazione della disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping. Tutti i giovani, dopo le convalide, sono stati rimessi in libertà. Il sesto arrestato è invece straniero e ad operare sono stati i carabinieri del Luogotenente Greco a Civita Castellana in occasione dei servizi predisposti anche in relazione ai festeggiamenti del locale Santo Patrono. In quest’occasione, i militari hanno proceduto al controllo nei pressi della stazione ferroviaria di via della Repubblica di un cittadino marocchino a bordo della sua autovettura, che atteso l’atteggiamento sospetto, ha indotto gli operanti ad una minuziosa perquisizione dell’auto, rinvenendo un involucro di cellophane contenente 120 grammi di marijuana, abilmente occultato nel vano motore. Per lui sono scattate le manette con l’accusa di spaccio di stupefacenti; alla convalida dell’arresto il giudice ne ha disposto gli arresti domiciliari.

 Altre videonews di Cronaca

Civitavecchia, lite in famiglia finisce in arresto: in manette 50 enne noto alle forze dell’ordine

Stazione Termini al setaccio: 3 arresti, 4 denunce e oltre 100 controlli

La paura viaggia sul tram 8, fermati 5 borseggiatori

Print Friendly, PDF & Email
Share.