Piazza di Spagna sarà pedonalizzata entro Natale

2

La pedonalizzazione del Tridente, quindi se l’agenda sarà rispettata, avrà come capofila delle nuove aree destinate ai pedoni, la restituzione ai cittadini di una delle più belle piazze romane piazza di spagna

(MeridiianaNO)Il centro di Roma sempre più a misura di pedone; da Natale anche Piazza di Spagna sarà resa accessibile solo agli amanti delle camminate. È uno dei punti per i quali stanno lavorando gli uomini del dipartimento Mobilità del Campidoglio. Novità inserite in agenda dall’assessore Guido Improta e destinate a cambiare il volto della città, almeno dal punto di vista del traffico e della fruibilità. La pedonalizzazione del Tridente, quindi, se l’agenda sarà rispettata, avrà come capofila delle nuove aree destinate ai pedoni, la restituzione ai cittadini di una delle più belle e famose piazze romane. E a Natale chiunque potrà fare shopping senza preoccuparsi di evitare taxi e auto blu. Un progetto che prevede un capitolo di spesa non troppo elevato, visto che è fattibile praticamente a costo zero. E i lavori di restyling cominciati più di due anni fa, ormai quasi al termine, con la ripavimentazione di molte strade, come via della Borgognona, via della Croce, fino a Piazza del Popolo, ridaranno il tocco finale al nuovo look dell’area davanti a Trinità dei Monti.

Il progetto della pedonalizzazione di Piazza di Spagna è una sorta di rivisitazione di quello proposto dall’ex presidente del I Municipio, Orlando Corsetti, portato di nuovo sul tavolo dell’amministrazione da alcune associazioni del centro storico. La novità più importante, propedeutica per l’appunto a rendere pedonale la zona, sarà il cambio dei sensi di marcia di alcune strade. Allo studio c’è una mini rivoluzione della viabilità, con pure via dei Condotti che diventerà, secondo le prime indiscrezioni, in parte pedonalizzata e in parte a senso unico per consentire l’accesso agli hotel. Ancora da assegnare l’aggiudicazione dell’appalto per i lavori di rifacimento della pavimentazione che comprendono le traverse situate dal lato destro di via del Corso. Un’operazione di restyling che dovrebbe concludersi definitivamente nei primi mesi del 2014, se tutto continuerà per il meglio.

Resteranno al loro posto, invece i due parcheggi dei taxi, in piazza Mignanelli e San Sebastianello, anche se il loro percorso non potrà più prevedere l’attraversamento della piazza. Le auto saranno, invece, costrette a girare in via della Propaganda e in via della Croce. Ovviamente una parte dei nuovi sensi unici e dei cambiamenti di direzione è ancora allo studio, ma a grandi linee la viabilità sarà attivata «orizzontalmente» alla piazza. L’unico nodo da risolvere riguarda gli hotel e la possibilità per i clienti di raggiungerli in taxi. Quel che è certo è che i turisti che vanno a visitare la barcaccia non rischieranno più di essere investiti da taxi e dagli automobilisti indisciplinati che in barba ai divieti frequentano i sampietrini. I mezzi pubblici, invece, potranno andare in linea generale dal parcheggio di San Sebastianello verso Parioli, mentre chi salirà da lato piazza Mignanelli, potrà raggiungere la stazione o il Colosseo. Via dalla piazza probabilmente anche le botticelle, considerate al pari dei taxi, che oggi usano l’area come un parcheggio privato: con la pedonalizzazione dovranno trovare un altro posteggio.

Altre videonews su Cronaca:

Corso Vittorio, cavo elettrico in fiamme: traffico in tilt e fumo in strada

Costa Concordia, sub trovano resti di corpi umani

Nuovi sbarchi nel Canale di Sicilia: soccorsi 1800 migranti in 24 ore

Print Friendly, PDF & Email
Share.