Razzismo sul bus, aggredito peruviano

0

Gino, giovane peruviano da anni in Italia, è stato aggredito su un bus a Roma, in via Prati Fiscali, da un gruppo di adolescenti. Botte e insulti razzisti, molestati anche gli altri passeggeri. manifestazione-razzismo-1

(MeridianaNotizie) Roma, 30 settembe 2013 – Bullismo e razzismo. Alle 19 di sabato 28 sul bus 69 in via Prati Fiscali, un ventenne peruviano, da alcuni anni in Italia, è stato aggredito e derubato da un gruppo di una quindicina di ragazzi, tra i 14 e i 16 anni.

Secondo le testimonianze, un giovane avrebbe chiesto a Gino, il ragazzo sudamericano, se la fermata, quella in via Prati Fiscali, fosse quella del Foro Italico. Dopo la risposta negativa sono partiti gli insulti. Il giovane ha inizialmente fatto finta di niente, ma il gruppo di adolescenti, che, secondo i testimoni, sembravano aver assunto sostanze stupefacenti come droghe e alcool, ha cominciato a gridare e cantare canzoni di sfondo razzista. Poi il tentativo di infrangere i vetri del veicolo, dando fastidio anche agli altri passeggeri e le risate intimidatorie fissando il giovane peruviano. Nessuno ha avuto il coraggio di intervenire, tutti i passeggeri erano terrorizzati dall’atteggiamento dei giovani che li spintonavano e li invitavano a bere da bottiglie di birra che tenevano in mano.

Botte, urla e 15 minuti di terrore, culminati quando la “baby gang” è scesa alla fermata di Mondo Fitness. Al capolinea, a piazzale Clodio, l’autista del bus ha chiamato la polizia e l’ambulanza. Gino è stato trasportato all’ospedale San Carlo e ha esposto denuncia. Il referto medico parla di trauma cranico minore con prognosi di sette giorni. “Non mi era mai successo in sei anni che sono qui, alcune persone vivono ancora nell’età della pietra”. Questo ha raccontato lo sventurato, che quest’anno ha sostenuto l’esame di maturità al liceo classico. Anche il sindaco Marino ha condannato l’accaduto con un tweet condanno l’aggressione del giovane Gino, contro la violenza razzista servirebbero pene antiche come l’esilio a salvaguardia della società civile”.

Altre videonews di Cronaca:

Tarquinia, nell’area etrusca di Gravisca rinvenute due statuette in bronzo del V secolo

Ragusa, sbarco migranti finisce in tragedia: trovati 11 cadaveri sulla spiaggia

E se fate l’amore sui binari e passa il treno? Tragedia in Ucraina

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.