Rifiuti, dalla Pisana dubbi e certezze su Falcognana

2

GUARDA IL VIDEO

Zingaretti: “Falcognana non sarà una mega discarica”

(MeridianaNotizie) Roma, 23 settembre 2013 – “Abbiamo fornito al commissario per l’emergenza rifiuti una lista di tutti gli impianti di smaltimento autorizzati. Dopo i dovuti approfondimenti il commissario ha scelto il sito di Falcognana, scelta che abbiamo condiviso. Sarà una piccola discarica, temporanea, dove verrà scaricato solo materiale trattato. CONSIGLIO0000003

Dai 60 camion della prima ipotesi siamo arrivati a 12, non ci sarà mai una nuova Malagrotta: Falcognana con le sue 300 tonnellate al giorno di materiale trattato, aiuterà Roma a superare l’emergenza e ad avviare la chiusura della più grande discarica d’Europa. Come potremmo chiedere aiuto ai cittadini delle altre Regioni se non cominciamo a fare la nostra parte?”, queste le parole del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante la seduta straordinaria odierna del Consiglio regionale del Lazio, dedicata all’emergenza rifiuti.

Dall’opposizione arriva il dissenso di Francesco Storace, leader de La Destra che ha sottolineato la mancanza di un percorso di trasparenza da parte della maggioranza. Secondo Fabio Bellini (Pd) non “c’è nessuna possibilità di proroga per Malagrotta oltre il 30 settembre, c’è anche un problema di capienza, di volumetrie autorizzate”. Contemporaneamente alla seduta straordinaria davanti alla sede del Consiglio erano circa un centinaio le persone del Presidio No Discarica Divino Amore che con slogan, striscioni e megafoni hanno continuato a  ribadire il proprio no al sito di Falcognana.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Lazio Regione:

Rifiuti, Zingaretti: Falcognana l’abbiamo scelta noi

Trasparenza e sostenibilità, Zingaretti presenta il “nuovo piano casa”

Liste di attesa, da Regione Lazio nuovo piano

Print Friendly, PDF & Email
Share.