Simula il furto della reliquia di San Rocco, gli servivano i soldi per le slot. Fermata guarda giurata a Vicovaro

3

L’uomo, messo alle strette, ha confessato di aver impegnato i gioielli della reliquia per procurarsi denaro contante, del quale sentiva sempre la necessità per soddisfare la sua insaziabile smania per il gioco alle slot machine.

(MeridianaNotizie) Roma, 13 settembre 2013 – Il giorno di Ferragosto, un 42enne che di mestiere fa la guardia giurata, aveva denunciato ai Carabinieri della Stazione di Vicovaro che ignoti, dopo aver rotto il vetro di una finestra, si erano introdotti nel suo appartamento ed avevano rubato gli ori ed i preziosi della reliquia di San Rocco, da lui custoditi, in quanto membro di una confraternita. I Carabinieri, però, nel corso del sopralluogo, avevano riscontrato delle anomalie, quali, ad esempio, il buco nel vetro della finestra posto troppo in alto per poter essere stato provocato dall’esterno. Le successive indagini hanno permesso di accertare che il denunciante aveva simulato il furto dei preziosi. omicidio-prenestino2

L’uomo, messo alle strette, ha confessato di aver impegnato i gioielli della reliquia per procurarsi denaro contante, del quale sentiva sempre la necessità per soddisfare la sua insaziabile smania per il gioco alle slot machine. Durante la perquisizione domiciliare gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto le polizze di pegno relative agli oggetti rubati. Per questi motivi il 42enne è stato denunciato a piede libero per simulazione di reato, appropriazione indebita e ricettazione.

Altre videonews di Cronaca

Twitter si prepara a quotarsi in Borsa, l’annuncio con un cinguettio

Va a fuoco il celebre Atlantic boardwalk, la celebre passeggiata di legno nel New Jersey

Bimba di 2 anni e mezzo muore al Policlinico Tor Vergata, oggi l’autopsia

Print Friendly, PDF & Email
Share.