Stazione Termini al setaccio: 3 arresti, 4 denunce e oltre 100 controlli

2

Sono questi i risultati dei controlli predisposti dal Questore Fulvio della Rocca

(MeridianaNotizie) Roma, 17 settembre 2013 – 106 persone controllate, 15 quelle accompagnate presso l’Ufficio Immigrazione per gli accertamenti sulla loro polizia posizione in Italia. 12 posti di controllo effettuati con 35 veicoli fermati. 7 contravvenzioni al Codice della Strada. 3 le persone arrestate e 4 denunciate. Sono questi i risultati dei controlli predisposti dal Questore Fulvio della Rocca, nella zona della Stazione Termini. Gli agenti del Reparto Volanti e del Commissariato Viminale sono stati impegnati, ieri pomeriggio nei servizi di controllo nella zona.

Il primo a finire in manette è S.C., palestinese 35enne, che approfittando di un finestrino aperto di un’autovettura parcheggiata in via Torino e malgrado la presenza di un giovane all’interno che dormiva, ha infilato la mano e ha rovistato all’interno. Ha rubato il portafoglio del giovane e si è allontanato indisturbato. La scena però è stata notata da un testimone che dopo aver telefonato al 113, ha iniziato a seguire il ladro. L’ha raggiunto e tra i due è nata una colluttazione che ha provocato la caduta di entrambi a terra.  I due sono in seguito stati raggiunti dai poliziotti che hanno proceduto all’arresto del ragazzo per rapina. E’ un’italiana invece, C.L., 52enne, che ieri pomeriggio, dopo essere entrata in una libreria di via Nazionale, ha preso due libri dagli scaffali e, dopo averli nascosti nella borsa, ha oltrepassato le casse senza pagarli. Quando il personale del negozio ha cercato di bloccarla, ha tentato la fuga. La donna è stata in seguito bloccata dagli agenti e arrestata per furto aggravato. Ma non finisce qui: sono state denunciate anche 3 “minorenni” del Bangladesh e un nigeriano di 21 anni. I primi tre sono stati fermati e controllati dagli agenti in via Farini all’angolo di via Daniele Manin. Su richiesta degli agenti, hanno esibito i certificati di nascita sulla base dei quali risultavano tutti minorenni. Ma, una volta accompagnati presso l’ospedale per gli accertamenti antropometrici, tutti e tre, sono risultati maggiorenni. H.M., A.A., A.I.  “diventati” all’improvviso 19enni, dopo essere stati accompagnati presso l’ufficio immigrazione per gli accertamenti sulla loro posizione in Italia, sono stati denunciati per false attestazioni a pubblico ufficiale.

L’ultimo ad essere denunciato è un nigeriano di 21 anni. Ieri, in via Manin, appena ha intravisto i poliziotti avvicinarsi ha prontamente cambiato strada attirando così i sospetti delle forze dell’ordine. Fermato e controllato, i poliziotti l’hanno trovato in possesso di circa 16 grammi di marijuana. All’interno del portafoglio sono stati trovati altri 3 involucri contenenti lo stesso tipo di stupefacente per un totale di circa 5 grammi. Lo stupefacente è stato sequestrato e l’uomo è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio.

Altre videonws su Cronaca:

Stazione Termini e centro storico sorvegliati speciali, 8 arrestati e 6 denunciati

Vegani contro gli arrosticini: No ai mangia cadaveri

Print Friendly, PDF & Email
Share.