Tempi duri per i ristoratori, multe a Campo dé Fiori a ristoranti e B&B

1

In particolare, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Farnese hanno contestato sanzioni amministrative per un totale di 5.000 euro all’amministratore di un ristorante ubicato a due passi da piazza Campo dé Fiori.

(MeridianaNotizie) Roma, 30 settembre 2013 – I Carabinieri del Gruppo di Roma, con la collaborazione dei militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità, hanno dato vita ad una rete di controlli amministrativi in diverse strutture ricettive del Centro Storico e in alcuni esercizi commerciali, quali ristoranti, supermercati, bar e pub. Il bilancio dell’operazione è di 2 affittacamere abusivi scoperti e sanzionati, tre ristoranti multati per alcune carenze sul trattamento e la salvaguardia dei cibi e il sequestro di prodotti alimentari trovati in un supermercato in pessime condizioni di conservazione. campo-de-fiori2

In particolare, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Farnese hanno contestato sanzioni amministrative per un totale di 5.000 euro all’amministratore di un ristorante ubicato a due passi da piazza Campo dé Fiori. Nell’attività era stata omessa la corretta applicazione delle procedure di autocontrollo, in particolare delle temperature dei frigoriferi. Poco dopo, sempre nell’area di Campo dé Fiori, i Carabinieri hanno sanzionato altri due amministratori di altrettanti ristoranti dopo aver riscontrato la mancata tracciabilità dei prodotti alimentari. In questa circostanza sono stati sequestrati 40 Kg di carne.

Parallelamente, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante, sempre con l’ausilio dei militari del N.A.S., hanno sottoposto alle verifiche 5 Bed & Breakfast e 3 negozi di generi alimentari del popoloso e multietnico quartiere dell’Esquilino. Due degli affittacamere controllati, gestiti rispettivamente da un cittadino coreano e da un cittadino romeno, sono risultati completamente abusivi, motivo per cui i Carabinieri hanno applicato nei loro confronti sanzioni dell’importo di oltre 3.300 euro ciascuno e ne hanno disposto l’immediata chiusura. In un supermercato gestito da una cittadina cinese, infine, i Carabinieri hanno rinvenuto prodotti alimentari di vario genere in cattivo stato di conservazione. La merce è stata interamente sequestrata in attesa degli esiti degli esami dell’A.R.P.A. Lazio.

Altre videonews di Cronaca

Wojtyla e Roncalli Santi il 27 aprile 2014

Nuovi soffioni a Fiumicino, verifiche sul geyser marino

Falcognana, la protesta si sposta a Palazzo Chigi

Print Friendly, PDF & Email
Share.