Vigilanza Urbe, “gladiatori” si arrampicano sull’Arco di Costantino: vogliamo lavoro, diritti e dignità

2

È dell’aprile 2013 la sigla dell’accordo che prevedeva l’assorbimento degli ex vigilantes dell’Ivu all’interno delle partecipate di Roma Capitale. A oggi l’unica certezza per questi lavoratori è la scadenza, il prossimo 30 settembre, del contratto a temine con la società Multiservizi

(MeridianaNotizie) Roma, 12 settembre 2013 – “Nuova clamorosa protesta dei ‘gladiatori’, gli ex vigilantes dell’Istituto dell’Urbe che nell’agosto del 2009 furono protagonisti di una clamorosa occupazione del Colosseo. Un gruppo di lavoratori si è arrampicato in cima all’arco di Costantino per chiedere il rispetto degli impegni assunti dal Comune di Roma su una vicenda che attualmente riguarda 146 di loro”. Così L’Usb in una nota: “Sull’arco è stato srotolato uno striscione, in italiano ed inglese, con cui i lavoratori rivendicano: ‘Lavoro, diritti e dignità’. vigilantes-urbe2

È dell’aprile 2013 la sigla dell’accordo che prevedeva l’assorbimento degli ex vigilantes dell’Ivu all’interno delle partecipate di Roma Capitale. A oggi l’unica certezza per questi lavoratori è la scadenza, il prossimo 30 settembre, del contratto a temine con la società Multiservizi, presso la quale hanno svolto diverse mansioni. I ‘gladiatori’, protagonisti anche di un recente blitz all’assessorato all’Ambiente, a seguito del quale vennero ricevuti da Estella Marino, chiedono alla nuova amministrazione un cambio di passo che renda possibile un lavoro stabile per tutti i 146 ex vigilantes”.

Altre videonews di Cronaca

Università, Marino: numero chiuso a medicina è sbagliato, propongo una competizione unica nazionale

Grattaferrata, perseguitava l’ex compagna e la minacciava con l’acido. Fermato un 62enne

Poliziotti travestiti da spazzini “ripuliscono” zona Viminale dallo spaccio. Fermato 25enne del Mali

Print Friendly, PDF & Email
Share.