Al Salone dell’auto di Francoforte Montezemolo presenta la Ferrari 458 Speciale

0

GUARDA IL VIDEO

Anche le forme della nuova 458 Speciale sono state scolpite  perché fossero più che mai funzionali alle prestazioni. Gli interventi sulla carrozzeria sono stati soprattutto mirati a rafforzare il carattere sportivo della vettura

(MeridianaNotizie) Roma, 11 settembre 2013-  ”Nel prossimo quinquennio la Ferrari investirà 2 miliardi di euro sul prodotto. Negli  ultimi 5 anni ha investiti 1,4 miliardi. Queste cifre non comprendono gli investimenti in Formula Uno, i cui risultati tecnologici e il know-how sono però trasferiti nei modelli stradali, come è ampiamente accaduto anche per la nuova vettura presentata oggi”. E’ ricordando queste cifre che il presidente di Ferrari Luca di Montezemolo ha aperto il suo intervento al salone dell’auto di Francoforte per presentare l’anteprima mondiale della nuova Ferrari 458 Speciale, una sportiva essenziale che affianca le versioni coupé e Spider della pluripremiata 458 ed è l’8 cilindri più performante del brand. Allo stand la casa di Maranello si presenta quest’anno  con la gamma più completa della sua storia. ”Concreto risultato – ha detto Montezemolo – dei costanti investimenti sul prodotto”. Come tutte le serie speciali della Ferrari la 458 Speciale presenta un insieme di innovazioni tecnologiche che la rendono unica e particolare. Le novità riguardano l’insieme della vettura, con soluzioni brevettate da Ferrari, o che rappresentano comunque una prima mondiale, specialmente nelle aree motore, aerodinamica attiva, controlli elettronici e contribuiscono a caratterizzare fortemente la nuova berlinetta. Grazie al lavoro dei tecnici di Maranello le differenze della 458 Speciale rispetto alla 458 Italia sono più marcate di quanto non fosse accaduto con le serie speciali precedenti, Challenge Stradale e 430 Scuderia rispetto ai modelli di riferimento. salone-auto-francoforte-2013-getty-01

Il motore è il V8 aspirato Ferrari, più potente di sempre, capace di erogare 605 cv a 9000 giri/min e una potenza specifica altissima di 135 cv/l, valore comparabile a motori pensati per le competizioni e per la cui costruzione sono utilizzati gli stessi processi e impianti di fusione della Scuderia. Le nuove logiche del cambio F1 a doppia frizione incrementano il feeling di sportività di guida in accelerazione mentre in scalata riducono il tempo di risposta al comando grazie alla strategia Fast Down-shift.  L’innovativa aerodinamica mobile all’anteriore e al posteriore, brevetto Ferrari, riveste un ruolo fondamentale permettendo alla 458 Speciale configurazioni variabili, ad alto carico in curva o a minima resistenza sul rettilineo. Caratteristiche che la rendono la Ferrari di gamma con il migliore coefficiente di efficienza aerodinamica (1,50), con un eccellente valore di downforce di 0,53 (Cz) e un ridotto Cx pari a 0,35. Importanti innovazioni anche nell’elettronica della 458 Speciale, con il controllo elettronico dell”angolo di assetto (Side Slip angle Control – SSC) che è una prima mondiale. Grazie a un nuovo accurato algoritmo l’SSC calcola istante per istante l’assetto della vettura e lo confronta con i valori ideali di riferimento, consentendo sovrasterzi di potenza più facilmente gestibili, ottimizzando allo stesso tempo la gestione della coppia attraverso il controllo di trazione F1-Trac e il differenziale elettronico E-Diff. L’impianto frenante Brembo è stato evoluto in tutte le sue componenti, con soluzioni derivate da quelle applicate su LaFerrari. Lo sviluppo della vettura è avvenuto con gli pneumatici Michelin Pilot Sport Cup2, messi a punto attraverso un intenso programma di collaborazione per incrementare  la performance sul giro singolo in condizioni di asfalto asciutto, oltre che la costanza della prestazione e garantendo la migliore aderenza su bagnato. inoltre, con un peso di soli 1290 kg la 458 Speciale genera un rapporto peso/potenza di 2,13 kg/cv, che si traduce in prestazioni da 0 a 100 km/h in 3,0”, con il giro di Pista a Fiorano in 1’23”5. Anche le forme della nuova 458 Speciale sono state scolpite  perché fossero più che mai funzionali alle prestazioni. Gli interventi sulla carrozzeria sono stati soprattutto mirati a rafforzare il carattere sportivo della vettura compiendo un grande lavoro per rispettare i requisiti dell’aerodinamica. Nell’abitacolo l’atmosfera è decisamente ispirata alle corse, tutto è all’insegna dell’essenziale. Materiali leggeri e nobili come carbonio e alcantara dominano la scena. L’ergonomia di bordo, con tutti i comandi raccolti attorno al pilota e sul volante, beneficia anche del ”bridge” con i pulsanti rivolti verso il pilota.

Altre videonews di Cultura

Salone dell’auto, la star di Francoforte è la SRT-01e la prima monoposto da gara elettrica

Apple presenta Iphone 5c e 5s

Frammenti 2013, Vinicio Capossela e La Banda della Posta celebrano uno sposalizio dal ritmo popolare

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.