Gloria Estefan celebra trent’anni di carriera con un album speciale

1

GUARDA IL VIDEO

La cantante di origini cubane, che ha venduto oltre 100milioni di dischi, ha detto di avere ancora un sogno da realizzare: “Cantare in una Cuba libera”

Trent’anni di carriera per l’amatissima Gloria Estefan. La cantante di orgine cubana-americana ha deciso di festeggiare il traguardo artistico alla sua maniera, con la pubblicazione di un nuovo album “ The Standards”.

La vita – Gloria María Milagrosa Fajardo García Estefan (L’avana, 1 settembre 1957) è una cantante statunitense di origine cubana-americana. Nella sua trentennale carriera ha venduto più di 100 milioni di dischi in tutto il mondo, di cui 31.5 solo negli Stati uniti. La sua famiglia fugge da Cuba quando la futura interprete ha un solo anno d’età, essendo il padre la guardia del corpo della moglie del dittatore Felgencio Batista. Dopo un anno a Miami, la famiglia si trasferisce nuovamente, questa volta in Texas, dove il padre della futura cantante viene trasferito per ragioni di lavoro, essendo nell’esercito. Gloria coltiva fin da piccola il suo amore per la musica, suonando la chitarra. GLORIA-ESTEFAN1

Con il passare degli anni, e con l’idea di organizzare un gruppo musicale, conosce Emilio Estefan, con il quale si sposerà. Il giovane Emilio animava feste e nozze insieme alla sua banda, i “Miami Latin Boys”, gruppo nel quale Gloria entrerà a far parte più avanti. Dopo vari concerti, il nome del gruppo cambia in “Miami Sound Machine”. Gloria ed Emilio si sposano nel 1978.

Nel 1980 nasce il primo figlio della coppia, Nayib: nello stesso anno muore il padre di Gloria. Nel 1980, cominciano a pubblicare i loro primi lavori: Renacer, Miami Sound Machine, Imported. In questi dischi si mescolano sonorità latine con parole in spagnolo e in inglese. Nel 1981 la CBS offre loro un contratto con il quale pubblicano vari dischi.

Nel 1984, i Miami Sound Machine pubblicano l’album Eyes Of Innocence che ottiene un notevole successo, ma è soprattutto il lavoro seguente Primitive Love a donare al gruppo un’enorme popolarità. I tre singoli estratti dall’album Conga, Words Get In The Way (quinta posizione nella classifica Billboard Ho 100 e quarta in Nuova Zelanda) e Bad Boy (quinta posizione in Olanda, sesta in Germania, settima in Nuova Zelanda, ottava in Austria e nella Billboard Hot 100 e nona in Svizzera) furono dei successi internazionali.

Una serie di successi dopo l’altro fino al settembre del 2007 quando esce il suo primo vero disco cubano: “90 millas”, ossia la distanza fra Cuba e la Florida. Al disco hanno collaborato, fra gli altri, anche Carlos Santana, Josè Feliciano e tanti altri. L’album ha causato molte polemiche all’interno della comunità degli esuli cubani di Miami, per via della partecipazione di Santana, il quale, a detta di alcuni, avrebbe in passato elogiato il regime di Fidel Castro  e la figura di Che Guevara, ma Gloria e Emilio Estefan hanno dichiarato di non aver mai collaborato e di non aver intenzione di collaborare con chi sostiene i due rivoluzionari. Nel 2009 si esibisce assieme a molti cantanti latinoamericani alla Casa Bianca in occasione della Fiesta latina. Al termine della serata tutta la famiglia Obama ballerà sulle note della sua Mi tierra. Il 10 settembre 2013 viene pubblicato il nuovo album The Standards contenente una cover di Xharlie Chaplic in duetto con Laura Pausini. La versione in lingua spagnola Sonríe (Smile) viene pubblicata sull’album per il mercato latino e quello europeo; la versione in lingua italiana Sorridi (Smile) sull’album per il mercato europeo.

Altre videonews di Cultura

Sting ritorna a 62 anni con il nuovo album “The Last Ship”

Il principe Wiliam lascia l’esercito, deve prepararsi a fare il Re

“Zuckerberg studi la geografia!”, il consiglio del governatore delle Marche al patron di Facebook

Print Friendly, PDF & Email
Share.