Sagrada Familia, come sarà una volta finita

1

GUARDA IL VIDEO

Il video è stato proiettato nella basilica, visitabile gratuitamente per tre giorni, insieme ad altri due percorsi virtuali riguardanti l’evoluzione dei lavori di costruzione.

(MeridianaNotizie) Roma, 26 settembre 2013 – La Sagrada Familia, la colossale opera voluta da Gaudi, sarà terminata nel 2026, eppure più di 30.000 visitatori a Barcellona hanno già fatto un tuffo nel futuro. Grazie a un video di un minuto e mezzo, realizzato dalla Sagrada Familia stessa, è possibile osservare la cattedrale di Gaudì che si sviluppa davanti ai nostri occhi fino a essere completata.

Il video è stato proiettato nella basilica, visitabile gratuitamente per tre giorni, insieme ad altri due percorsi virtuali riguardanti l’evoluzione dei lavori di costruzione. La proiezione della Sagrada Familia nel 2026 si conclude con l’apparizione della facciata principale, la più grande delle tre, che assomiglia a un gigantesco organo. sagrada-familia1

La Sagrada Família, nome completo in catalano Temple Expiatori de la Sagrada Família (Tempio espiatorio della Sacra Famiglia) di Barcellona in Catalogna, è una grande basilica cattolica (minore), tuttora in costruzione, capolavoro dell’architetto Antoni Gaudì, massimo esponente del modernismo catalano. La vastità della scala del progetto e il suo stile caratteristico ne hanno fatto uno dei principali simboli della città, nonché una delle tappe obbligate del turismo di massa; secondo i dati del 2011 è il monumento più visitato in Spagna, con 3,2 milioni di visitatori (seguito dal Museo del Padro e dall’Alhambra di Granada).

I lavori iniziarono nel 1882 sotto il regno di Alfonso XII di Spagna. L’edificio venne iniziato in stile neogotico, ma quando Gaudí subentrò come progettista dell’opera nel 1883, all’età di 31 anni, la ridisegnò completamente. Per il resto della propria vita Gaudí lavorò alla chiesa, dedicandovi interamente gli ultimi 15 anni. Secondo gli auspicio del comitato promotore l’opera potrebbe essere completata, nella migliore delle ipotesi, per il 2032, a 150 anni dalla posa della prima pietra, tuttavia il procedere dei lavori è discontinuo e dipende in larga parte dall’afflusso delle donazioni. Come accaduto per altri progetti destinati a durare uno o più secoli  la chiesa è stata consacrata ancora non conclusa, il 7 novembre 2010, da papa Benedetto XVI, che l’ha elevata al rango di Basilica minore.

Altre videonews di Cultura

Carla Bruni si scorda il testo della canzone… alla serata contro l’alzheimer

Sean Penn e Madonna di nuovo insieme dopo 24 anni

Enzo Iacchetti apre la nuova stagione del teatro Lo Spazio

Print Friendly, PDF & Email
Share.