Imu sotto assedio, la polemica è sulle coperture

3

GUARDA IL VIDEO

Le critiche alla nuova normativa da Scelta Civica ed esponenti Pd.

(MeridianaNotizie) Roma, 4 settembre 2013 – Parte l’assalto al decreto Imu prima ancora che esso approdi in Parlamento: nel mirino sono le coperture individuate dal governo per raccogliere le risorse necessarie all’abolizione dell’imposta, così come aveva chiesto il Pdl. Sono in particolare la sforbiciata al comparto sicurezza e la sanatoria per le slot-machine a suscitare critiche e l’annuncio di battaglie parlamentari.650895

E in questo quadro Scelta Civica rilancia la polemica con il Pdl e la necessità di modificare le norme sulla stessa Imu. Proprio il leader di Scelta Civica, Mario Monti, ha oggi aperto le polemiche, criticando il ”diktat” del Pdl sull’Imu, la cui abrogazione per tutti ”rende il sistema fiscale meno equo e meno progressivo”. E alle critiche di Maurizio Gasparri per il taglio di 55 milioni al comparto sicurezza, inserito tra le coperture del decreto, si è levata la rabbiosa risposta di due parlamentari di Scelta Civica, Domenico Rossi e Enrico Zanetti, responsabile fisco dei “montiani”, che addebitano i tagli proprio al Pdl che ha imposto l’esenzione Imu anche per i redditi alti.

“Incredibili le dichiarazioni di esponenti del Pdl che prima hanno voluto con assoluta determinazione l’abolizione dell’Imu su tutte le prime case – al contrario di quanto sostenuto da Scelta Civica, che era per una limitazione parziale in relazione ai redditi dei proprietari – e ora si lamentano perchè per assicurare la copertura del provvedimento vengono apportati tagli ad assetti ritenuti importanti quali quelli relativi al settore Difesa e Sicurezza e Soccorso” – da dichiarato Domenico Rossi. “Ci vorrebbe maggiore coerenza nelle richieste politiche – ha aggiunto – specie quando gli effetti sono conseguenza delle proprie scelte. E’ evidente, peraltro, che Scelta Civica dissente sicuramente dai tagli previsti per tale comparto sia alla luce della difficile situazione internazionale sia ai fini della sicurezza interna, da sempre presupposto di base per lo sviluppo del Paese nonché per garantire la dovuta lotta alla evasione fiscale”.

Ed hanno pure prospettato la possibilità di superare questo esenzione totale in sede di esame in Parlamento, che comincerà la prossima settimana alle commissioni Bilancio e Finanze della Camera. Peraltro anche il Pd, con Emanuele Fiano e Ettore Rosato, dicono che il taglio al comparto sicurezza ”non può essere accettato”, perchè quei 55 milioni furono inseriti con voto bipartisan nell’ultima legge di stabilità per sbloccare il turn-over in questo comparto. E preannunciano una ”battaglia parlamentare” per evitare questa scure. E anche l’Udc Antonio De Poli invita a tagliare semmai ”i rami secchi della P.A”.

Altra polemica, nata in casa Pd, riguarda il capitolo entrate, con il condono dei circa 2,5 miliardi che le aziende che gestiscono le slot-machine devono allo Stato, condono dal quale il governo punta a ricavare subito 600 milioni: una norma ”eticamente insopportabile” dice Margherita Miotto, supportata da Laura Garavini, capogruppo Pd in commissione Antimafia. Il presidente della commissione Bilancio, Francesco Boccia, invita a evitare polemiche preventive, perchè anche in passato le coperture sono state modificate dal Parlamento. E sulla possibilità di modifiche concorda il sottosegretario alla Presidenza, Giovanni Legnini. Ma il vice-ministro dell’Economia, Stefano Fassina, avverte: ”la situazione è difficilissima, e solo chi non conosce il bilancio dello Stato può dire che ci sono facili risorse da recuperare”. Anche perchè se si vuole evitare l’aumento dell’Iva servono altre risorse e altri tagli. Legnini lancia un ”lodo” che però rischia di riaprire in Parlamento la guerra tra Pdl e Pd: ”In Parlamento si rifletta sull’equità delle scelte fatte sull’Imu: a me è stata tolta ed ho un reddito alto. Mi si chieda un altro contributo”.

Altre videonews di Politica

Forza Nuova contro il ministro Kyenge. Tre manichini insanguinati ad Ostia

Bersani vs Renzi: “basta plebisciti senza contenuti”

G20, la crisi siriana tema bollente del summit. Possibile scontro tra Obama e Putin

Print Friendly, PDF & Email
Share.