“Io sto con Putin”, i manifesti firmati dal Fronte Nazionale invadono Roma

0

Imma Battaglia: “Si tratta di un fatto inammissibile: la politica non può esimersi da una ferma condanna di tutti quei regimi che perpetrano se stessi attraverso oscurantismo, violenza, repressione e terrore.”

 (MeridianaNotizie) Roma, 5 settembre 2013 – Il partito di estrema destra Fronte Nazionale ha invaso la Capitale con alcuni manifesti inneggianti al recente operato diPUTIN Putin, facendo riferimento a tre temi in particolare: “no” all’intervento militare in Siria, il “no” alla propaganda omosessuale e alle adozioni da parte delle coppie gay e il “no” all’Unione Europea. Lo slogan utilizzato è “Io sto con Putin”. Il Campidoglio ha avviato la rimozione della parte di manifesti affissi abusivamente al di fuori degli spazi consentiti.
Immediata la reazione del consigliere comunale Sel, Imma Battaglia: “Si tratta di un fatto inammissibile: la politica non può esimersi da una ferma condanna di tutti quei regimi che perpetrano se stessi attraverso oscurantismo, violenza, repressione e terrore.” Il portavoce di Gay Center, Fabrizio Marrazzo, considera invece questo gesto come una provocazione rispetto alla manifestazione organizzata dal circolo Mario Mieli, che si terrà domenica 8 alle ore 15 davanti all’ambasciata russa in Via Gaeta per protestare contro l’istituzionalizzazione dell’omofobia in Russia.

Altre videonews in Cronaca:

Papa Francesco chiama Anna, ragazza madre che ha scelto di non abortire

Si spegne il motore in volo, servizio fotografico aereo finito in tragedia a Terracina

Sabato di fuoco per la mobilità nella Capitale, previste manifestazioni e sit-in. In arrivo 10mila persone

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.