A Francoforte presentata la Citroen Cactus, in dotazione cuscinetti contro micro-impatti

0

GUARDA IL VIDEO

Oltre che per la tecnologia Airbump, la Citroen Cactus mette in mostra superfici lisce, verniciate in un essenziale color bianco perla, a far da contrasto alle superfici di protezione con goffrature nere.

(MeridianaNotizie) Roma, 5 settembre 2013 – Una nuova gamma di modelli pratici, con materiali innovativi e interni funzionali: è quella che inaugura (chiamata “linea C”) per il marchio del Double Chevron la Citroen Cactus, prototipo che debutta al Salone di Francoforte (12-22 settembre 2013) delineando come sarà il nuovo piccolo Suv-Crossover da città della casa francese che vedremo nel 2014 nella versione di serie. E che riprende il filo del discorso interrotto nel 2007, con il prototipo C-Cactus concept. Nei giorni scorsi si era avuto un assaggio dei materiali e dell’aspetto del frontale e ora si sappiamo che sotto la carrozzeria ci sono gli Airbump, inserti con capsule d’aria che proteggono dai micro-impatti quotidiani.
citroen-cactus4
Oltre che per la tecnologia Airbump, la Citroen Cactus mette in mostra superfici lisce, verniciate in un essenziale color bianco perla, a far da contrasto alle superfici di protezione con goffrature nere. Sul tetto ci sono archi per il trasporto degli oggetti e un ampio vetro panoramico dotato di trattamento termico, che lascia passare la luce ma non il caldo e protegge dai raggi UV con proprietà analoghe agli occhiali di categoria 4. Le parti morbide della carrozzeria sono trattate con materiali soft-touch, per resistere alle rigature. Il corpo vettura è poi lungo 4,21 metri, largo 1,75 e un altezza di 1,53 metri, con un assetto rialzato da terra per 21 cm.

Per rispondere a domande come “cosa vogliono realmente gli automobilisti?”, oppure “quali prestazioni contano veramente?” i progettisti della Citroen Cactus hanno adottato un approccio molto pragmatico, che vuole realizzare un’esperienza di guida semplice, da vivere e condividere tutti i giorni, esaltando la libertà di spostarsi in auto. Ciò ha portato alla realizzazione di un posto guida ergonomico, che integra tutti i comandi sull’interfaccia digitale dello schermo da 7” che sostituisce la strumentazione e con sedili anteriori che ricordano un sofà, per migliorare convivialità e comfort. Si è cercato così di liberare spazio per il conducente e i passeggeri, sgombrando dagli ostacoli il pavimento. citroen-cactus3Merito di un cruscotto sottile e flottante, che permette anche di ricavare un vano portaoggetti davanti al passeggero anteriore più ampio e accessibile. L’airbag passeggero, tra l’altro, è stato spostato nel padiglione. Al posto dei tasti e dei pulsanti dei comandi principali c’è un’interfaccia touchscreen da 8”, da cui si aziona il climatizzatore, l’audio, il navigatore, i dispositivi di connettività e di assistenza alla guida. Sparisce anche la leva del cambio tradizionale, sostituita da un push di selezione nella parte inferiore della plancia e dai paddle al volante. I materiali di rivestimento sono ispirati al mondo dell’arredamento e alla natura, in tessuto di cotone blu chiné e pelle color cammello, a colorazione vegetale, che ricopre anche la plancia e il volante.

A livello meccanico la Citroen Cactus si affida alla tecnologia Hybrid Air, ovvero quella di un’ibridafull hybrid che abbina l’aria compressa e l’idraulica a un motore benzina a 3 cilindri, per ottenere consumi dichiarati inferiori ai 3 l/100 km, pari a più di 33 km/l

Altre videonews di Speciali Meridiana

Valle Aurelia, al via l’operazione di decoro e pulizia della stazione metro e Monte Ciocci

Parte da Roma il nuovo format “Paesi che vai”, viaggio tra le eccellenze italiane

Sabato di fuoco per la mobilità nella Capitale, previste manifestazioni e sit-in. In arrivo 10mila persone

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.