Fiumicino, comitato Rifiuti Zero “discarica Cupinoro non ha più capienza”

2

In una nota il comitato Rifiuti Zero di Fiumicino contesta l’esaurimento delle volumetrie disponibili della discarica di Cupinoro. Sarebbe priva di capienza e si andrebbe verso l’emergenza.

(MeridianaNotizie) Roma, 10 ottobre 2013 – Il comitato Rifiuti Zero di Fiumicino in una nota sottolinea che nel documento di richiesta di autorizzazione dell’invaso “Vaira 1” su Cupinoro (documento “sintesi non tecnica”) “di 450.00 mc, notevolmente sovradimensionato rispetto alle esigenze attese nel bacino di conferimento, la Bracciano Ambiente nell’ottobre 2012 scriveva: ‘l’attuale lotto in esercizio ha una volumetria residuale di circa 30.000 mc che, tenuto conto delle tonnellate giornaliere di rifiuti in entrata in discarica sopra citate, garantirà un conferimento potenziale fino a circa dicembre p.v.- gennaio 2013; a questa volumetria residuale può essere aggiunta la volumetria del 10% della volumetria autorizzata (35.000 mc) come variante non sostanziale in base al art. 28 comma 6 della L.R. n.27/98″.cupinoro

Continua la nota specificando che, per i motivi appena menzionati, secondo la Bracciano Ambiente “nel periodo Ottobre 2012-Gennaio 2013 si sarebbero utilizzati 30.000 mc residui e si suppone che da Febbraio 2013 a Maggio-Giugno 2013 si sarebbero saturati anche i 35.000 mc aggiuntivi; su un verbale di consiglio di amministrazione del Giugno 2013 si parla ancora di una variazione sostanziale di recupero volumetrie (ma quante volte le recuperano) del 10%; diciamo altri 35.000 mc, che forse permetterebbero di arrivare ad Ottobre 2013, sempre che qualcuno abbia autorizzato“.

Conclude “il bando di gara delle 20.000 tonnellate, quello di Agosto reiterato a Settembre 2013 e che Sottile (il commissario per l’emergenza rifiuti nel Lazio) ha preso al volo, non si parla mai di volumetrie disponibili; dove si stanno abbancando oggi i rifiuti?“. “Possiamo affermare che le volumetrie disponibili nell’attuale Cupinoro sono sostanzialmente esaurite e che il Comprensorio si avvia probabilmente verso l’emergenza“. Secondo il comitato, pertanto, in conti non tornano proprio, e la discarica di Copinoro continua a essere fonte di polemiche.

Altre videonews in Ambiente:

Rifiuti, il comitato no discarica Divino Amore annuncia un presidio sotto la sede Ecofer

Rifiuti, i sindaci incontrano Zingaretti: “Cupinoro non sarà la discarica di Roma”

Isola di Santo Stefano in vendita, Legambiente: dichiararla Monumento Storico Nazionale

Print Friendly, PDF & Email
Share.