Anzio, gestiva le prostitute da un albergo: scatta il mandato di arresto europeo per 50enne romeno

2

Sotto falsa identità si nascondeva il 50enne rumeno accusato di traffico di esseri umani e sfruttamento della prostituzione. Su di lui un mandato di arresto europeo per una condanna a 12 anni.

(MeridianaNotizie) Roma, 25 ottobre 2013 – Si nascondeva in un albergo del litorale laziale utilizzando falsi documenti, ma  gli agenti del Commissariato di Anzio lo hanno scoperto, durante un’operazione volta a combattere lo sfruttamento della prostituzione. Si tratta di V.S., cinquantenne rumeno, su cui sono ricadute le accuse di traffico di esseri umani e sfruttamento della prostituzione. manette_2696

Grazie a lunghe indagini e ai pedinamenti, le Forze dell’Ordine sono riusciti a individuarlo e arrestarlo nell’albergo dove aveva stabilito la propria residenza. Quando si sono presentati alla porta gli agenti, l’uomo ha esibito i documenti falsi, sperando di non essere scoperto.

Dagli accertamenti il rumeno aveva a carico un mandato di cattura europeo, per una condanna a 12 anni di reclusione, di cui dovrà scontarne ancora 6.

Altre videonews in Cronaca:

Marito e moglie esperti in narcotici, rapinavano anziani col sonnifero

VIDEO > Erano il terrore di Torre Maura, sgominata banda di spacciatori violenti. 12 arresti

VIDEO > Sbarchi a Lampedusa, arrivati in 200 ma il bilancio è di 800

Print Friendly, PDF & Email
Share.