Arriva sul mercato Air, il nuovo iPad della Apple: impazza la guerra dei tablet

1

Il nuovo tablet di casa Apple è stato presentato ieri a San Francisco, oltre ai nuovi MacBook e al software OS X Mavericks air

(MeridianaNotizie) Roma, 23 ottobre 2013 – Si chiama Air, il nuovo iPad della Apple: il nuovo tablet di casa Apple è stato presentato ieri a San Francisco, oltre ai nuovi MacBook e al software OS X Mavericks. L’iPad Air, più sottile (è spesso solo 7,5 mm), più leggero e più potente, e il nuovo iPad Mini, che avrà uno schermo Retina in alta definizione. Il primo costerà dai 499 dollari in su, il secondo partirà da 399 dollari. Quello della Mela è però solo l’ultimo di una serie di annunci che potrebbero modificare profondamente gli equilibri in campo. Ma mai come questo autunno la guerra dei tablet è esplosa in maniera tanto evidente. Sempre ieri, poche ore prima di Apple, Nokia ha infatti presentato ad Abu Dhabi il suo primo tablet in piattaforma Windows, il Lumia 2520, che ha una connessione Lte di quarta generazione e un display da 10 pollici. L’azienda finlandese vuole così recuperare il terreno perso negli ultimi anni nel mercato dei dispositivi mobili.

Nuovo iPad Apple – Guerra tra i marchi : E tutti gli altri marchi? Non sono di certo stati a guardare. Google ha lanciato il nuovo ”Nexus 7”, ovviamente in piattaforma Android, puntando, neanche a farlo apposta, proprio sulla risoluzione dello schermo, che l’azienda di Mountain View definisce ”la più alta al mondo” per un tablet, tirando una velenosa frecciata agli avversari. Amazon ha presentato il nuovo Kindle Fire HDX, che punta ancora una volta su alte prestazioni e basso prezzo (229 euro per la versione da 16 GB). La filosofia dell’azienda di Jeff Bezos resta infatti la stessa di sempre: far pagare poco i dispositivi per spingere i clienti a utilizzare il fornitissimo e competitivo Amazon Store da cui acquistare contenuti. E ieri anche Microsoft ha annunciato che le sue nuove tavolette, ”Surface 2” e ”Surface Pro 2”, sempre più a metà fra tablet e pc, pensate non solo per lo svago ma anche per il lavoro, sono disponibili anche in Italia. Insomma, la guerra infuria. Sulle armi da usare c’è l’imbarazzo della scelta. L’importante è che siano il più possibile piatte, leggere e luminose.

Altre news su Cultura:

Donna-prosciutto sui manifesti a Capri, l’ira delle donne sui social network

Chiude Digital Life, Agis: “Zètema monopolizza le attività culturali della Capitale”

“Non sono ingrassata ma solo incinta”, Manuela Arcuri confessa

Print Friendly, PDF & Email
Share.