Cane da caccia cade in un dirupo, rimane per tre giorni senza cibo nè acqua

1

Il suo padrone l’ha sentita guaire ma non ha potuto raggiungerla. Ieri i vigili del fuoco di Cassino hanno tentato di soccorrerla ma la zona particolarmente franosa ha impedito l’operazione di salvataggio e, oggi, sono arrivati gli esperti Saf di Roma e Frosinone.

(MeridianaNotizie) Roma, 21 ottobre 2013 – Tre giorni in un dirupo senza mangiare né bere, nel primo pomeriggio di oggi è stato salvato dai vigili del fuoco del gruppo Saf di Roma e Frosinone. Bruschetta, tre anni, è una femmina di griffon bleu; un cane da caccia che sabato mattina, nella zona Le Mortaie di Vallerotonda, stava inseguendo un cinghiale “per conto” del suo padrone, un 34enne di Sant’Elia Fiumerapido. Nella foga della corsa, però, Bruschetta ha messo una zampa in fallo ed è andata giù in un dirupo per oltre 40 metri. CANE-DIRUPO2

Il suo padrone l’ha sentita guaire ma non ha potuto raggiungerla. Ieri i vigili del fuoco di Cassino hanno tentato di soccorrerla ma la zona particolarmente franosa ha impedito l’operazione di salvataggio e, oggi, sono arrivati gli esperti Saf di Roma e Frosinone. Uno di loro, opportunamente imbragato e assistito dai suoi compagni, ha tentato la discesa raggiungendo il cane intorno alle 15.30 riuscendo a recuperarlo e portarlo su affidandolo alle cure del proprietario. Cane e padrone si sono fatti le feste a vicenda e poi l’animale è stato sfamato e rifocillato. Per fortuna, nella caduta, ha rimediato solo qualche graffio.

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Geyser di terra a Coccia di Morto, al via la chiusura dei soffioni di Fiumicino

VIDEO > Al via gli interrogatori per scontri del 19 ottobre, Fdi: “l’ Esquilino deve essere escluso dal passaggio dei cortei”

Quando l’irascibilità ti frega, rapinano un passante ma poi fanno a botte tra loro. Fermati due ladri

Print Friendly, PDF & Email
Share.