Cuneo, nella casa degli orrori scoperta la mummia di una santona: tutti la credevano in viaggio

1

Era diventata una mummia chissà da quando una signora di 68 anni Graziella Giraudo che tutti credevano in viaggio a divertirsimummia cuneo

(MeridianaNotizie) Roma, 30 ottobre 2013 – Storia dell’orrore in una casa piena di magia in un paesino tra le montagen. Era diventata una mummia chissà da quando una signora di 68 anni Graziella Giraudo che tutti credevano in viaggio a divertirsi. L’hanno trovata seduta su una poltrona con una mano sulle ginocchia, l’altra come a impartire la benedizione. Era morta chissà da quando, forse da anni e non era all’estero come credevano nel suo paese, Borgo San Dalmazzo, in provincia di Cuneo. La macabra scoperta nella villetta che per un certo periodo aveva condiviso con la consuocera, Rosa Giraudo, anche lei 68 anni, morta giovedì scorso in quella casa che in paese hanno già ribattezzato «la villetta degli orrori».

Mummia a Cuneo – la donna era una santona :  «Sembra impossibile che certe cose succedano nella propria città, in una comunità dove tutti si conoscono», sono le parole con cui il sindaco, Gian Paolo Beretta sintetizza lo stupore della cittadinanza per questa strana fine della ‘santona‘. Così veniva chiamata Graziella Giraudo: leggeva le carte e dava consigli a chi si presentava in quella villetta. Poi più niente, partita per un viaggio all’estero e mai più rivista. Fino, appunto, al ritrovamento in quello sgabuzzino. A chiamare i carabinieri i figli delle due donne, marito e moglie, che abitano da anni vicino alla casa delle rispettive madri. Con loro anche l’ex marito e l’altro figlio di Graziella ‘la santona’.

Mummia a Cuneo – il corpo era venerato dai suoi seguaci : Secondo i primi esiti dell’autopsia eseguita oggi pomeriggio, all’ospedale di Cuneo, dal medico legale Mario Abrate, incaricato dalla procura che ha aperto un’inchiesta al momento contro ignoti, la donna potrebbe addirittura essere morta da anni. Sulle cause del decesso bisognerà invece attendere gli esiti delle analisi istologiche e tossicologiche, anche se l’esame esterno non mostra segni evidenti di traumi. Resta l’interrogativo sui motivi di quella macabra presenza nell’appartamento. «Escludiamo, per il momento, che si sia trattato della classica truffa per continuare a riscuotere la pensione dell’anziana, perchè a quanto ci risulta non percepiva alcun sussidio», spiega il tenente colonnello Roberto Gonella, comandante del reparto operativo dei carabinieri di Cuneo, mentre in paese circolano ipotesi, supposizioni e pettegolezzi, tutti da verificare. Come quello secondo cui il corpo venisse mostrato a chi era solito rivolgersi alla ‘santona’ da viva. E che avrebbe continuato a porre domande, e desideri, a quel corpo ormai mummificato. Santona da viva e da morta insomma.

Altre news su Cronaca:

VIDEO > Operazione Mare Nostrum: soccorsi 60 migranti a sud di Lampedusa

Studenti in sciopero della fame alla Sapienza: sono costretti a pagare 2300 euro in più di tasse

Print Friendly, PDF & Email
Share.