Eredità milionaria per i piccoli malati di cancro: una donna dona tutto al centro leucemie infantili

1

La cifra non proviene dalle donazioni di tanti benefattori, ma da un’unica persona, deceduta. Una signora rodigina, Bice Guarnieri, leucemia infantile 2 residente a Porto Viro, ha lasciato tutti i suoi beni a favore della macchina sanitaria

(MeridianaNotizie) Roma, 30 ottobre 2013 – La Clinica di Oncoematologia pediatrica e Centro leucemie infantili dell’Azienda ospedaliera universitaria di Padova unitamente all’associazione Emergency che fornisce cure medico-chirurgiche gratuite e di qualità alle vittime di guerre, mine antiuomo e povertà, ha appena ricevuto in dono centinaia di migliaia di euro. La cifra non proviene dalle donazioni di tanti benefattori, ma da un’unica persona, deceduta. Una signora rodigina, Bice Guarnieri, residente a Porto Viro, ha lasciato tutti i suoi beni a favore della macchina sanitaria.

La donna era molto affezionata a quella realtù medica; quando il 20 febbraio è morta, aprendo il testamento siglato nel settembre 2011 presso il notaio Livio Penzo, ci si è accorti che l’intero suo patrimonio era stato destinato a migliorare le condizioni dei malati, sia bambini che adulti, vicini e lontani. La donna ha donato una casa a Porto Viro, completa di arredamento, annesso garage e giardino di pertinenza più un’autovettura oltre a quote di fondi di investimento, contanti su conto corrente bancario e una polizza assicurativa vita. Quando si dice usare i soldi per fare qualcosa di utile.

Altre news su Cronaca:

Toglietemi tutto e anche il caffè! Lo sciopero di baristi, ristoratori e mense

VIDEO > Acilia, la Alessandro Magno ha una nuova palestra inaugurata da Masini

Frosinone, rappresentante evade il fisco per 8 milioni euro

Print Friendly, PDF & Email
Share.