Ladra di armadietti pizzicata al Porto Fluviale, i cacciative erano le sue “armi”

2

Con un complice entra in uno spogliatoio di un’azienda per rubare oggetti negli armadietti. La donna viene scoperta da un dipendente e arrestata dalla Polizia.

(MeridianaNotizie) Roma, 18 ottobre 2013 – Era riuscita a entrare con un complice negli spogliatoi di un’azienda in via del Porto Fluviale, munita di due grossi cacciavite, per poi mettersi all’opera, cercando di rubare gli oggetti personali dei dipendenti negli armadietti.FURTI IN CASA FURTO CON SCASSO PORTA CRIMINALITA' DELINQUENZA LADRO

La sfortuna, per lei, ha voluto che in quel momento arrivasse un dipendente, che si era recato sul luogo per prelevare degli oggetti dal proprio armadietto. Insospettito dall’atteggiamento della ladra e resosi conto che diversi armadietti mostravano segni di forzatura, ha subito chiamato la Polizia.

Il complice si è subito dileguato, mentre la donna, M.B.E., polacca, è stata bloccata da un dipendente. Sono subito giunti gli agenti del Commissariato Colombo, che hanno trovato nella borsa della donna due grossi cacciaviti utilizzati per i furti e un portafogli rubato in azienda. Dopo aver arrestato la cittadina polacca per furto aggravato, hanno constatato i segni i segni dello scasso sugli armadietti.

Aurelio Ponzo

Altre videonews in Cronaca:

Picchia l’ex moglie e la figlia in gravidanza, arrestato 42enne romano

Parte il corteo da Piazza della Repubblica, al via la due giorni di manifestazioni a Roma

Treno deraglia a Sgurgola, disagi per la circolazione nel frosinate

Print Friendly, PDF & Email
Share.