Maltempo, Penelope mette in ginocchio il litorale. Sos lanciato a Roma e Castelli. Tromba d’aria in mare

1

Il vortice ciclonico Penelope mantiene le autunnali promesse: su alcune zone piove a tratti ormai da quasi 5 giorni. Nubifragi sul Salento, forti temporali sul Lazio e Roma. Acqua alta a Venezia.

(MeridianaNotizie) Roma, 8 ottobre 2013 – Un forte nubifragio si è abbattuto causando danni sul litorale. Ad Anzio una tromba d’aria è stata osservata in mare. In corso numerosi interventi dei vigili del fuoco nelle zone di Anzio e Nettuno, già colpite alcuni giorni fa dal maltempo, e Cerveteri-Ladispoli. Squadre di pompieri sono state mobilitate da Roma e dai Castelli. Numerosi gli allagamenti e gli alberi caduti in strada, la pioggia ha causato anche il cedimento di alcuni muri di cinta di abitazioni. Già una decina gli interventi eseguiti tra Cerveteri e Anzio per liberare automobilisti rimasti intrappolati nelle vettura a causa di allagamenti sotto i cavalcavia. maltempo_pioggia_roma

Il vortice ciclonico Penelope mantiene le autunnali promesse: su alcune zone piove a tratti ormai da quasi 5 giorni. Nubifragi sul Salento, forti temporali sul Lazio e Roma. Acqua alta a Venezia. Dopo la tregua di Mercoledì sera, Giovedì e Venerdì arriverà una ventosa perturbazione dal Nord Europa. Un miglioramento è atteso Domenica, con un picco di caldo anomalo sulla Sicilia. Antonio Sanò, direttore del portale www.ilmeteo.it avverte che, come previsto, la circolazione depressionaria denominata PENELOPE non molla la presa ed anzi sta provocando piogge al nordest dove il clima è tipicamente autunnale. Temporali forti stanno per interessare ancora il Salentoe la zona di Taranto dopo i nubifragi della notte. Forti temporali stanno colpendo il Lazio fino a Roma. Oggi e fino al primo pomeriggio di MERCOLEDI il quadro meteorologico rimarrà compromesso con piogge al nordest, tempo instabile con rovesci e temporali al CentroSud, andrà un po’ meglio sulle altre regioni, ma con schiarite temporanee alternate ad acquazzoni. Particolare allerta a Venezia per oggi alle 13 quando si ripeterà il fenomeno dell’acqua alta, con 115cm di marea. Dopo la tregua di MERCOLEDI sera, già da GIOVEDI assisteremo ad un nuovo peggioramento: dal nord Europa giungerà una fresca perturbazione che innescherà temporali sulle Alpi, poi Piemonte, Lombardia e Venezie e resto del nord, e con la neve che da quota 2000m scenderà rapidamente fino a 1000m in serata sulle Alpi centrali e sulla Lombardia.Rovesci, temporali e venti forti soffieranno e colpiranno la Liguria e tutte le regioni tirreniche per 2 giorni con particolare accanimenti sulla Campania, fino a lambire anche la Sicilia trapanese. Sabato una nuova veloce perturbazione porterà altre piogge al centro-nord, neve a 1000m sulle Alpi, ma al Sud e sulla Sicilia i venti caldi meridionali faranno impennare la colonnina di mercurio fino a 32°C. La Domenica vedrà un generale miglioramento con clima estivo al Sud e 33°C in Sicilia, mentre un po’ di nuvole copriranno i cieli del nord e parte del Centro, solo con qualche pioggia al nordovest.

Altre videonews di Cronaca

Smantellata centrale della clonazione delle carte di credito, 7 arrestati tra cinesi e ucraini

Per cieca follia accoltella la compagna e il figlio di 7 mesi che teneva in braccio

Print Friendly, PDF & Email
Share.