Nuoro, freddato con 6 colpi di fucile un allevatore con precedenti per droga

1

La vittima, Gianni Nieddu di Sedilo, alcuni anni fa Nieddu venne coinvolto in una inchiesta per droga, nata dopo alcune intercettazione telefoniche effettuate dagli inquirenti durante il sequestro dell’imprenditore Giovanni Battista Pinnanieddu

(MeridianaNotizie) Roma, 23 ottobre 2013 – La Barbagia continua a essere terra di omicidi e storie oscure. Nelle campagne in provincia di Nuoro un uomo di 44 anni, Gianni Nieddu, di Sedilo (Oristano) è stato ucciso con sei colpi di fucile. Il cadavere dell’allevatore è stato trovato verso le 20:15, nella zona industriale di Tossilo, alla periferia di Macomer. Sul posto sono giunti i carabinieri di Macomer, che hanno recintato la zona, insieme al magistrato di turno ed il medico legale.

L’omicidio di Macomer. Regolamento di conti – Il corpo è stato trovato fra il volante e la portiera che è stata lasciata aperta. A dare l’allarme alcuni operai di un’azienda poco distante che hanno udito i colpi. Era già privo di vita quando sono giunti il personale del 118 con carabinieri, polizia, magistrato di turno, medico legale. La sua auto era parcheggiata nell’area industriale sin dalla mattina, e Nieddu è tornato al mezzo nella tarda serata. Sarà, quindi, importante ricostruire le sue ultime ore di vita, i suoi spostamenti a piedi nella zona dove non aveva nè gregge nè altra attività.

L’omicidio di Macomer. La vittima aveva precedenti di droga – Saranno importanti anche le riprese delle videocamere di sorveglianza di alcune aziende industriali poco distanti dal ritrovamento del cadavere. Alcuni anni fa Nieddu venne coinvolto in una inchiesta per droga, nata dopo alcune intercettazione telefoniche effettuate dagli inquirenti durante il sequestro dell’imprenditore Giovanni Battista Pinna, di Bonorva (Sassari), sequestrato nel 2006 e tornato a casa dopo nove mesi. In particolare Nieddu era stato arrestato, con altre due persone, per una coltivazione di centinaia di piante di marijuana sequestrata dai carabinieri a Aidomaggiore.

Altre news su Cronaca:

Due anni senza il Sic, il ricordo di Marco Simoncelli nei cuori di tanti

Morto il consigliere Udc Musy, fu vittima di una agguato a Torino nel 2011

VIDEO > Quando l’attività di spaccio è di famiglia, marito e moglie in affari per 600mila euro

Print Friendly, PDF & Email
Share.