Parioli e Torpignattara al setaccio, i carabinieri arrestano 11 persone

0

Nel contesto dell’attività sono state complessivamente identificate circa 330 persone e controllate oltre 240 autovetture carabinieri

(MeridianaNotizie) Roma, 7 ottobre 2013 – 11 persone arrestate e altre 15 denunciate a piede libero. E’ questo il bilancio del controllo straordinario attuato dai Carabinieri nella Capitale nei quartieri Parioli e Torpignattara con numerosi posti di controllo e perquisizioni. Nel contesto dell’attività sono state complessivamente identificate circa 330 persone e controllate oltre 240 autovetture. Quaranta le verifiche effettuate a persone costrette a misure restrittive della libertà personale. 15 le persone segnalate alla competente UTG in qualità di assuntori abituali di sostanze stupefacenti. A finire in manette sono stati: un cittadino romano di 28 anni, due romeni di 29 e 41 anni ed un cittadino albanese di 32 anni arrestati mentre tentavano di rubare all’interno di negozi; una cittadina romana di 32 anni ed uno di 25 anni sorpresi a spacciare dosi di cocaina e marijuana; un cittadino romeno di 50 anni che colpito da un provvedimento di custodia cautelare in carcere dovrà scontare la pena di un anno di reclusione per furto; un cittadino dell’Eritrea 49 anni che in stato di ebbrezza alcolica ha aggredito l’autista di un bus e i Carabinieri. Due  cittadini romeni di 19 e 21 anni arrestati dopo aver tentato di rubare un’auto ed infine un romano di 30 anni per evasione dal regime degli arresti domiciliari.

Le denunce, invece, sono scattate nei confronti di un cittadino dell’eritrea sorpreso in possesso di un coltello; per un cittadino romano, uno romeno ed una cittadina del Perù sorpresi alla guida di veicoli, sprovvisti di patente di guida; per tre cittadine romene sorprese a rubare generi alimentari da un supermarket; per un cittadino romano con l’accusa di truffa; per un cittadino romeno trovato in possesso di esplosivi; per due romani sorpresi a rubare pezzi di un motociclo; per un romano trovato in possesso di poche dosi di marijuana e per tre cittadini cinesi responsabili di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

L’attività, analogamente ad altri dispositivi straordinari sinora già messi in campo dall’Arma in varie parti sensibili della Capitale, è stata finalizzata a contrastare ogni forma di illecito, con particolare riguardo al controllo delle persone sottoposte agli arresti domiciliari, alla ricerca di armi e di droga, alla prevenzione di reati contro la persona ed il patrimonio, al recupero di mezzi rubati. Sono stati impiegati circa 50 militari delle Compagnia Roma Parioli e Roma Casilina,  con la collaborazione di squadre della Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento Carabinieri Lazio.

Altre videonews su Cronaca:

VIDEO > Funerali Giuliano Gemma, Roma saluta il suo Gringo

Derby Roma – Lazio, tre anni di reclusione per tre ultras biancocelesti

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.