Pizzicati i furbetti dell’Umberto I, edicola e bar “scroccavano” luce e acqua

3

Rubavano elettricità e acqua all’ospedale Umberto I. Dopo la denuncia è stata chiusa un’edicola e presto arriveranno i sigilli per i due bar interni. Tuffa all’ospedale e allo Stato.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 ottobre 2013 – Il danno sfiora il milione di euro. L’incredibile vicenda si è svolta al Policlinico Umberto I di Roma, in cui, da anni, “scroccavano” energia elettrica e acqua al polo ospedaliero, che, dopo la denuncia alla Procura della Repubblica, spera di recuperare una buona somma.umbertoI sec

A finire sotto accusa sono i due bar interni, la società che gestisce i distributori automatici di bevande e merendine e l’edicola. Tutti sfruttavano l’allacciamento alla corrente elettrica dell’ospedale, così come l’acqua, senza pagare assolutamente nulla. I titolari degli esercizi, una volta scoperto il reato, non hanno opposto resistenza e hanno subito confessato di essere responsabili. Grazie al provvedimento della magistratura romana, sono giunti ieri i sigilli per l’edicola, che è ora sequestrata preventivamente dalla Polizia. A breve sarà il turno dei bar.

“Indebito utilizzo di energia elettrica e della rete idrica” e truffa ai danni dello Stato. Questa è l’accusa ai danni dei titolari dei bar e dell’edicola. Sorprende che la vittima sia rappresentata proprio dall’ospedale, considerando il suo ruolo nella collettività. Grazie all’intervento del direttore Domenico Alessio, che si è accorto della truffa e ha chiamato le Forze dell’Ordine lo scorso agosto, gli agenti sono intervenuti per “staccare la spina” (è proprio il caso di dirlo). Gli inquirenti stanno cercando di capire anche perché le precedenti gestioni dell’ospedale non abbiano fatto nulla in questi anni contro questi malfattori.

I titolari dei bar attendono rassegnati i sigilli della Polizia, mentre la società che gestisce i distributori automatici ha tentato di evitare guai. Dopo la scoperta della truffa, infatti, la stessa società ha installato rapidamente dei contatori per cercare di dimostrare la propria estraneità. L’operazione si è svolta alcuni giorni fa e non è sfuggita al servizio di manutenzione dell’Umberto I. Tutto inutile, quindi, considerando anche il fatto che questi impianti appena installati hanno quasi mandato in tilt il sistema del policlinico. E per questo scatterà una nuova denuncia, perché è abbastanza chiaro che questi individui, senza chiedere il coordinamento dei tecnici dell’Umberto I, accedendo ai quadri generali, avrebbero potuto fare danni ben peggiori.

Altre videonews in Cronaca:

Arrestata la baby gang del borseggio in metro, la preferita era Spagna

Paura sul volo Ryanair Cagliari-Treviso, il motore si spegne in volo all’improvviso

VIDEO > Droga, sgominata la San Basilio Spa. 40 persone in manette

Print Friendly, PDF & Email
Share.